Zeta Padel Club, il primo network per giocare a padel sviluppando business

0
132

Campi da padel, aree per meeting e per lo smartworking, academy per neofiti, servizi kids e molto altro: ecco alcuni dei servizi che caratterizzeranno le sedi di Zeta Padel Club, il primo “padel network” italiano con una community totalmente digitale che punta ad avere almeno 100 campi entro la fine del 2026 in Italia. Il progetto è stato presentato il 30 giugno con un match inaugurale a Milano tra ex calciatori di Inter e Milan capitanati dal campione del mondo Gianluca Zambrotta, socio di Zeta Padel Club. Innovazione ed esclusività: questi sono i tratti distintivi. Il progetto, frutto dell’idea di sei imprenditori italiani, ha come obiettivo primario quello di cavalcare l’onda del padel, vero e proprio fenomeno di tendenza globale. Il nuovo network sportivo vuole rivolgersi agli appassionati, ai giocatori e, allo stesso tempo, anche a professionisti, manager, dirigenti e imprenditori che vedono nel campo di padel non solo un volano di socializzazione, ma anche il luogo ideale per coltivare interessi e affari. Per presentare il progetto, Zeta Padel Club ha installato due campi “temporary” in piazza Gae Aulenti a Milano: si tratta di campi da gioco di ultima generazione su cui gli appassionati potranno giocare dall’1 luglio fino al 23 agosto, prenotando online su: zpadelclub.com/prenota-campo. L’evento di presentazione è culminato con un prestigioso match inaugurale tra ex giocatori di Inter e Milan: l’ex Milan Gianluca Zambrotta ha sfidato, in compagnia di Cristian Zaccardo, altro ex rossonero iridato nel 2006, Lele Adani, ex difensore nerazzurro, e Nicola Ventola, ex attaccante dell’Inter, mettendo in scena un originale “Padel Derby” meneghino. “L’evento di Gae Aulenti è solo il primo passo di un lungo percorso: il nostro obiettivo è avviare 5 club entro la fine del 2021 – ha dichiarato Luca Cabassi, CEO di Zeta Padel Club – Entro 5 anni, inoltre, vogliamo aprire altri 15 club diretti tra temporanei, stagionali e permanenti, con una media di 4/5 campi per ogni club. Tenendo in considerazione la grande crescita del network, avremo bisogno di numerose risorse: sono previste, infatti, circa 50 assunzioni totali nei prossimi 5 anni”. I club di Zeta saranno funzionali e accoglienti: non solo sarà possibile praticare sport e mangiare sano, grazie alla linea di healthy food brandizzata denominata MyZood, ma anche rilassarsi e curare il benessere. Si potrà lavorare in smartworking, sviluppare business e instaurare nuove relazioni professionali. L’offerta dei club comprenderà anche servizi dedicati alle famiglie e, in particolar modo, ai più piccoli con aree “just for kids” in cui saranno organizzati animazioni, corsi e padel campus con istruttori qualificati. Si tratta quindi di un innovativo format che prevede una lista molto ricca di servizi digitali tra cui la Z App, un’applicazione pensata appositamente per l’organizzazione di eventi e match per team aziendali appartenenti alle partner companies di Zeta Padel Club che sarà scaricabile su Apple Store e Google Play.  I campi di Gae Aulenti sono dotati di segnapunti intelligenti che verranno poi installati su tutti i campi made in Zeta Padel Club. “Vogliamo diventare un punto di riferimento e d’incontro per tutti i giocatori di padel d’Italia – ha affermato Marco Maillaro, uno dei soci – Gli appassionati devono trovare nella community tutto ciò di cui hanno bisogno per organizzare partite e tornei in base alla loro localizzazione geografica e al proprio livello di gioco”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here