Volantino anonimo contro la Chittò, parte la denuncia in Questura

0
877

Volantino anonimo contro la Chittò, parte la denuncia in Questura. Stampa clandestina, diffamazione e possibile istigazione alla violenza. Questi i reati ipotizzati dal sindaco e candidato del Pd sestese Monica Chittò nei confronti di ignoti che, nei giorni scorsi, hanno distribuito alcuni volantini nei quali l’esponente del centrosinistra viene associata a donne velate e persino ad una mezzaluna con la stella simbolo dell’Islam. «Questo volantino è un inneggiare alla violenza e al terrorismo – ha detto la Chittò – io credo che i toni di questa campagna siano troppo esasperati da una certa parte e portano alla violenza vera e propria». Il sindaco, mostrando il volantino, ha poi precisato che in esso sarebbero scriutte delle falsità. «La Moschea ha una capienza di 600 posti e di là non si scappa non certo 2 mila 400; sono falsità, come è falsa la notizia che un terrorista stava progettando un attentato a Sesto, la Questura lo ha smentito ufficialmente».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here