“Vogliamo riqualificare il Villaggio Falck”

0
416

SESTO SAN GIOVANNI – Da anni ormai si sentono “periferia della periferia” e, forse, tutti i torti non li hanno… Per questo un gruppo di cittadini del Villaggio Falck si è mobilitato per una riqualificazione complessiva dell’area. Di promesse, nel corso degli anni, ne hanno sentite tante (e ora le elencano tutte) ma sono intenzionati a trasformare il loro quartiere in un “gioiello”. Di seguito pubblichiamo la loro lettera.

siamo un gruppo di cittadini sestesi, in rappresentanza di tutti i residenti del Villaggio Falck, interessati alla riqualificazione di questo importante e storico quartiere di Sesto San Giovanni. Sono noti a tutti i problemi del Villaggio Falck e le potenzialità che questo quartiere potrebbe avere se lo sguardo dell’amministrazione comunale di Sesto San Giovanni, si  decidesse seriamente e attivamente a posarsi su di esso. Come il “vicino”  Villaggio Crespi di Crespi D’Adda, anche il Villaggio Falck potrebbe essere meta di curiosi turisti, locali e non, interessati alla vita operaia degli anni industriali della “Stalingrado d’Italia”.

Se in passato si sono mossi in pochi, ottenendo scarsi risultati, ad oggi la forza dei residenti del Villaggio si è amplificata, grazie anche ai nuovi arrivati e a chi non si è mai arreso nonostante le porte in faccia ottenute anche dalle varie giunte comunali che si sono susseguite nel corso degli ultimi anni.

Già nel 1999, il sindaco Penati aveva garantito di utilizzare fondi derivati dallo stoccaggio pattumiera, inserito nell’area ex vulcano, per il villaggio (circa 2 miliardi di lire): MAI RICEVUTI… A seguire il sindaco Oldrini con impegno scritto (Prot. 154 del 14/03/2007allegato) aveva promesso che il TRIANGOLO-VERDE un tempo ad uso dei residenti del Villaggio in quanto unica area verde pubblica del quartiere ( poi cintato e adibito a discarica) sarebbe stato restituito in breve tempo ai
residenti e avrebbe di nuovo ospitato la squadra di calcio S. GIORGIO, letteralmente sfrattata senza preavviso (promessa MAI MANTENUTA) così come le altre opere come un oratorio, un parco con attrezzature sportive, un area giochi per i bambini. Avevano anche garantito la “scomparsa” del casello autostradale zona Pelucca: ANCORA ATTIVO!

Erano stati poi stanziati i fondi per il rifacimento stradale (assessore Amato) ma solo la via De Candia ne ha usufruito… Sarà perchè serviva a valorizzare l’albergo Falck Village? Queste sono solo alcune promesse mai mentenute dai vari sindaci di Sesto San Giovanni. Parole parole parole soprattutto spese in tempi di campagna elettorale.

Nell’ultimo paio di mesi sono state fatte 2 riunioni di quartiere, organizzate dai residenti del Villaggio Falck, il cui scopo è stato quello di sensibilizzare il comune di Sesto San Giovanni sulle problematiche di questo “quartiere-gioiello”, da troppo tempo ignorato ed in stato d’abbandono.

L’idea di riunirci tutti insieme è nata dopo l’incontro avvenuto con il sindaco di Sesto San Giovanni, Monica Chittò: da questo colloquio purtroppo non sono emersi i riscontri che ci aspettavamo sulle problematiche più gravi e quindi di maggior priorità del Villaggio; bensì abbiamo avuto la sensazione che il comune volesse accontentare in qualche modo i residenti del Villaggio, che già da diversi anni chiedono di essere ascoltati.

Dopo le riunioni organizzate abbiamo deciso di sottoporre un sondaggio agli abitanti del Villaggio. Con nostra soddisfazione ben 173 famiglie hanno partecipato all’iniziativa. Allego il risultato del sondaggio, dove si chiedeva di individuare le problematiche più importanti da risolvere nel quartiere. Il prossimo passo sarà quello di riunirci in assemblea nuovamente con il sindaco che con nostra sorpresa ha già consentito ad un incontro fissato per il giorno 3 luglio, dove le verranno esposti i risultati del sondaggio.

Lettera firmata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here