Violenza sessuale di gruppo in un motel, tre arresti

0
71
Bresso, arrestato ex marito violento

Avrebbero violentato una 23enne nella stanza di un motel di Milano e avrebbero filmato gli abusi. Un’accusa di violenza sessuale di gruppo quella per cui sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Corsico, su ordine del gip milanese Alessandra Di Fazio tre giovani di 23, 21 e 29 anni.

Tutto sarebbe iniziato in una discoteca di corso Como dove la vittima, di origine haitiana,  aveva intcontrato uno dei tre il 3 maggio scorso. Tra i due era nata una simpatia ma una volta arrivati in camera l’uomo aveva iniziato a picchiarla ed abusare di lei poi l’avevano raggiunto il fratello e il cugino e avevano continuato. La giovane, come si legge nell’ordinanza, più volte ha implorato i tre perché smettessero, mentre andavano avanti con violenze terribili, ma le intimavano di “stare zitta” anche costringendola a non respirare. Avevano poi filmato tutto.

La vittima degli abusi che ha subito fatto denuncia ai carabinieri ha spiegato agli inquirenti di essere andata “volontariamente” nel motel con uno dei tre, Xhentjan Agaraj, 23 anni (già condannato per stalking sull’ex fidanzata), perché il proprietario del locale, presso il quale svolge la professione di ‘ragazza immagine’, le aveva detto che era un bravo ragazzo. In macchina, mentre andavano al motel, stando agli atti, ci sarebbe stato anche il padre del 23enne, che avrebbe insultato più volte la giovane.  Il 23enne, detto ‘Jack’, infatti, più volte la minacciò dicendole che doveva restare “in silenzio”. Gli abusi sono stati commessi proprio nel giorno in cui il 23enne voleva ‘festeggiare’ la sua scarcerazione, anche pagando centinaia di euro al tavolo del locale per bottiglie di Champagne. Uno dei tre arrestati era già in carcere, dal 26 ottobre scorso, dopo esere stato fermato con l’accusa di omicidio per aver ucciso il marocchino di 45 anni Abderrahimi Elkharmoudi, a Cornaredo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here