Ville Aperte, è boom con 20 mila visitatori

0
799

È un risultato eccezionale quello delle presenze registrate nel secondo weekend di Ville Aperte in Brianza 2017: quasi 16mila partecipanti alle visite guidate, cui si aggiungono circa 4.000 persone che hanno preso parte agli eventi organizzati presso le diverse sedi. Così, sommando il dato del primo weekend di oltre 5000 presenze, nei due weekend la manifestazione ha coinvolto oltre 25mila persone. Complice il bel tempo e la fortunata coincidenza con le Giornate Europee del Patrimonio – cui ha aderito la manifestazione Ville Aperte – il risultato è stata una vera e propria “invasione” di ville, parchi, chiese e musei durante tutto il fine settimana, con il picco raggiunto domenica, rispettando così la tradizione che vuole l’ultima domenica di settembre come giornata clou di Ville Aperte in Brianza. Più di 1.000 visitatori a Monza: principalmente in Villa Reale, con circa 900 visitatori, cui se ne aggiungono altri 113 per le visite guidate del FAI alla quadreria dell’Azienda Sanitaria San Gerardo.
La Top5 complessiva delle Tre Brianze durante il weekend: Villa Reale di Monza – 900 visitator Villa Litta, Lainate – 735 visitatori Complesso Romanico di San Pietro al Monte, Civate – 700 visitatori Villa Monastero, Varenna – 698 visitatori Villa Gallarati Scotti, Vimercate – 629 visitatori A Briosco inoltre in generale bene anche le due new entry di quest’anno: la Fornace Artistica Riva ha registrato 300 presenze nelle due giornate, i mulini di Peregallo 113 nell’apertura di domenica con visite esperienziali e laboratori. Ad Arcore, Complesso Borromeo d’Adda: 300 partecipanti alle visite guidate, quasi 550 ad eventi e iniziative: più di 800 persone complessivamente nel weekend in villa. Ad Agrate Brianza Villa Trivulzio si sono registrate 226 presenze. Altra new entry con alto numero di visite Villa Dho a Seveso: 142 persone hanno scelto la visita guidata in questo sito aderente per la prima volta a Ville Aperte.
Tra le migliori performance si registra il Complesso Romanico di San Pietro al Monte di Civate, con 700 presenze (circa un centinaio le persone che son salite in elicottero); sfiora le 700 presenze anche Varenna, Villa Monastero; segue Casa Semenza a Santa Maria Hoè con 250 visitatori.
Di rilievo il boom di Cabiate, nuova adesione a Ville Aperte in Brianza, con 400 visite guidate cui si aggiungono circa 500 persone che hanno visitato la villa autonomamente. Una grande successo l’hanno registrato anche i siti del nord Milano: 735 visitatori a Villa Litta, 526 a Villa Arconati, 315 al Castello Visconteo di Trezzo sul Naviglio. Il successo di “Ville Aperte ai Bambini” e di “Storie dimenticate”. Il progetto dell’Associazione Lerbavoglio che ha proposto letture ad alta voce in 10 sedi diverse nel weekend, ha registrato ovunque il tutto esaurito, per ciascuna sede.
Grande anche il successo della nuova iniziativa dedicata alle “Storie dimenticate”: a Consonno addirittura raddoppiati i visitatori rispetto al numero dei prenotati, mentre a Mombello i visitatori si sono messi in fila per seguire la visita guidata speciale dedicata ai luoghi dell’ex manicomio.Ville Aperte prosegue ancora per una settimana fino a domenica 1 ottobre, giornata conclusiva della manifestazione, durante la quale saranno ancora circa 40 i beni aperti e visitabili. Partecipare a #VilleAperte17 è semplice: é possibile prenotare online le visite guidate e gli eventi sul sito www.villeaperte.info. In alternativa si possono contattare direttamente i soggetti aderenti, ai numeri di telefono indicati nel volumetto e nel flyer delle iniziative, pubblicati inoltre sui siti sotto indicati. È possibile seguire la manifestazione anche attraverso i principali social network: sulle pagine di Ville Aperte in Brianza su Facebook, Instagram e Twitter aggiornamenti, foto, curiosità dalle Ville della Brianza con l’hashtag #VilleAperte16.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here