Vigile ferito a Sesto in via di guarigione, l’aggressore rinviato a casa

0
294
Sesto partecipa al bando per la sicurezza regionale
Irana Tappeti Cinisello

Sta meglio ed è già tornato a casa l’agente della Polizia locale ferito, nella serata di lunedì scorso, da un folle ubriaco davanti alla stazione ferroviaria di Sesto San Giovanni. A comunicarlo, oltre al comandante Pietro Curcio, è stato il consigliere di Forza Italia Roberto Di Stefano che è andato a trovarlo in ospedale. «Durante l’incontro ho manifestato la mia vicinanza a lui, la sua famiglia e al Corpo della Polizia Locale e a parte un vistoso “bernoccolo” sulla testa, l’ho trovato provato, ma in buone condizioni e secondo quanto detto dai medici in via di rapida ripresa – ha detto il candidato del centrodestra – A lui e ai suoi colleghi, insieme a quelli delle altre forze dell’ordine va la mia gratitudine per gli sforzi, i sacrifici e i rischi che corrono per mantenere il controllo del territorio, nonostante la carenza di mezzi e uomini con cui si devono confrontare a causa delle scelte del governo centrale e dell’amministrazione locale. Un episodio che giunge proprio nel mentre infuriano le polemiche fra la Polizia Locale e il sindaco Chittò, che dovrebbe farla riflettere su quanto sia stato inopportuno insultare come ha fatto, degli uomini che ogni giorno rischiano la loro incolumità per garantire l’ordine in città». Intanto il trentenne di Parabiago responsabile dell’aggressione, pregiudicato per furti, rapine e reati specifici, è stato processato per direttissima e rinviato a casa con l’obbligo di firma, in attesa dell’inizio del processo vero e proprio fissato tra un mese. Il giudice monzese infatti si è pronunciato solo sulla custodia cautelare in quanto sono stati chiesti i termini a difesa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here