Valmaggi (PD): “Rafforzare assistenza domicilare per i malati”

0
162

Far crescere la rete delle cure palliative e del dolore e rafforzare l’assistenza domiciliare .  Questo l’impegno assunto oggi dal vicepresidente sestese del Consiglio regionale,  Sara Valmaggi (Pd)  intervenuta al  Decimo congresso regionale della Società italiana di cure palliative. “ E’ stato grazie alle forte azione condotta da tutto il Consiglio e in particolare dal gruppo del Pd – ha affermato Valmaggi-  che il sostegno alla rete di cure palliative  e del dolore è stato inserito nel Piano socio sanitario 2010-2014. La prima proposta  della giunta infatti non aveva dato indicazioni precise in merito. E di questo siamo orgogliosi. Sappiamo che gli operatori, i medici, le associazioni di volontariato della Lombardia sono stati i primi in Italia a  vedere la sofferenza dei malati come una parte della malattia di cui farsi carico e non come un male ineluttabile. Hanno scritto la storia della terapia del dolore in Italia , la loro esperienza ha fatto scuola e ha inciso anche sull’approvazione della legge nazionale”.

 “Ora– continua Valmaggi- diventa indispensabile che le reti  diventino parte integrante dell’attività  delle aziende ospedaliere in tutti i territori. Proprio per questo già nel settembre scorso avevamo presentato un’interrogazione in merito. Essenziale è anche che le due reti siano implementate  in maniera coordinata fra loro, ma non mischiate alle altre reti di patologia. Devono  essere indipendenti e  mantenere l’approccio interdisciplinare che  è loro necessario.  Alla terapia del dolore   sono necessari medici, psicologi, infermieri e operatori socio assistenziali”.

“E’ essenziale un alto grado di integrazione socio sanitaria. Gli hospice territoriali e quelli ospedalieri devono essere coordinati da un unico soggetto.  Infine, ed è il fatto centrale, deve essere sostenuta e rafforzata l’assistenza domiciliare. Chi arriva alla fine della propria vita deve poter scegliere di restare con la propria famiglia”  conclude Valmaggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here