Vaccino agli insegnanti niente sms

0
947

Non arrivano sms di conferma ma bisogna andare a consultare il fascicolo sanitario. La novità di Regione Lombardia l’hanno scoperta per caso gli insegnanti Lombardi questa mattina, sabato. L’ennesimo corto circuito in un sistema che nella (ex) regione più efficiente d’Italia sta colpendo chi il vaccino non vede l’ora di farlo per proteggere i ragazzi e fare in modo che la scuola riapra al più presto. Anche un consigliere regionale e poi intervenuto: “Niente sms per gli appuntamenti degli insegnanti, dopo aver prenotato tramite il sito della regione, a differenza di quanto comunicato, gli insegnanti si ritrovano sul Fascicolo Sanitario Elettronico la prenotazione con sede e data.
La scoperta è avvenuta per caso da parte di alcuni insegnanti che allarmati hanno avvisato i dirigenti scolastici. Si scopre così, dopo un tam tam di notizie, che ad alcuni insegnanti è stato fissato l’appuntamento per lunedì, ma non ne sapevano nulla. Il problema è che per accedere  al Fascicolo Sanitario ci vuole lo Spid (identità digitale), o la Carta d’identità elettronica, che molti insegnanti non hanno. Il risultato di tutto ciò: appuntamenti saltati, personale nel panico e disagio collettivo. Linee guida uniche e chiare, questo serve per aiutare i cittadini e i lavoratori. La polemica sicuramente non aiuta ma non è possibile ricevere ogni giorno segnalazioni di cattiva gestione ed organizzazione dell’unico strumento che abbiamo per salvare l’intero stato sociale ed economico”, conclude Gregorio Mammì

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here