Tunnel viale Lombardia, dal Ministero 80 milioni di euro

0
208

MONZA – Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha sbloccato gli 80 milioni di sua competenza per saldare i costi dei lavori del tunnel. Il provvedimento del ministero, ovviamente, è stato salutato molto positivamente dall’assessore alla Mobilità Paolo Confalonieri, che ha anche fatto il punto con Anas sul proseguimento dei lavori di sistemazione della viabilità di superficie che, ha assicurato Anas, saranno completati entro la fine del 2013 per la parte riguardante le piattaforme stradali.

In particolare, entro due settimane sarà:

  • aperto nei due sensi il tratto fra via della Taccona e la rotonda Nord, aperto ora solo per chi proviene da Lecco;
  • riaperto il collegamento fra Triante (via Vittorio Veneto) e via della Taccona, con una piccola rotonda di raccordo con viale Lombardia;
  • chiuso l’incrocio fra le vie Cavallotti e Tiro a Segno per realizzare la nuova viabilità di superficie sul viale Lombardia fra via della Taccona e la rotonda di San Fruttuoso.
  • completato il marciapiedi nel tratto di viale Lombardia sud (direzione Milano), lato ovest, fra la via Scrivia e il confine comunale verso Cinisello.

La spesa complessiva ammonta a 340 milioni di euro, di cui circa 15 finanziati dal Comune di Monza. Nel conto economico totale figurano:

  • la realizzazione del tunnel inaugurato nell’aprile scorso,
  • lo svincolo a due livelli tra la SS36 e la A4 a Bettola,
  • la sistemazione della superficie di viale Lombardia a Monza,
  • la realizzazione del nuovo collettore fognario fra il Rondò dei Pini e viale Campania.

Nei prossimi giorni sarà siglato fra gli enti finanziatori (Ministero, Regione, province e comuni interessati) un secondo atto formale aggiuntivo per il pagamento finale ad Anas.

“La nuova configurazione – commenta l’assessore Confalonieri – sta già prendendo forma secondo quanto concordato dal Comune e da Anas ed è visibile già oggi a chi percorra il tratto fra la rotonda Nord e via della Taccona. Nei primi mesi del 2014, risolti gli aspetti viabilistici, ci occuperemo degli aspetti paesaggistici in funzione del masterplan predisposto dall’architetto paesaggista Andreas Kipar”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here