Trentino, un’estate di benessere e natura

0
329
Si chiama forest bathing ed è l’ultima tendenza del benessere nella natura. È possibile praticarla a Fai della Paganella, in Trentino la regione coperta dal 30 per cento da parchi, in una vasta faggeta di circa 36 ettari. Il “Bosco del Respiro”, si compone di quattro itinerari e il primo che si percorre è chiamato “Acqua e Faggi”. Per trarre il massimo beneficio da questa pratica che ha origini in Giappone si deve camminare nel bosco respirando lentamente, con regolarità, per inalare le sostanze volatili (i monoterpeni), componenti degli oli essenziali prodotti dalle piante, rinvigorenti o rilassanti. Questa semplice attività è in grado di rinforzare il nostro sistema immunitario, migliorare la pressione arteriosa, alleviare gli stati depressivi. Secondo i dettami orientali e gli studi della Bioenergetic Landscapes, la permanenza ideale nel bosco in grado di procurare un reale beneficio è di almeno 10-12 ore nell’arco di tre giorni, con singole sessioni di almeno 2 ore e mezza.Anche nei boschi dell’Alpe Cimbra si può praticare il forest bathing, immergendosi con tutti i sensi nelle proprietà benefiche del bosco, in una dimensione di rilassamento, lentezza e contatto speciale con la natura. Il “Bagno della Foresta” viene proposto in tutta sicurezza per piccoli gruppi di 4 persone dall’esperto Arno Cardini, tra gli alberi secolari del Giardino Botanico Alpino di Passo Coe. In alternativa, si può optare per vivere un’esperienza rigenerante lungo il Percorso sensoriale nel parco fluviale del Centa; immersi nella natura ci si lascia trasportare dall’energia vivifica dell’acqua, alla ricerca di sensazioni dimenticate, nella pratica del Barefoot Experience. Scalzi, e privi dei fardelli della quotidianità, si cammina a piedi nudi sull’erba lungo le rive con leggerezza e semplicità, in una dimensione di contatto profondo con sé stessi. I percorsi Kneipp sfruttano, invece, i principi dell’idroterapia per stimolare la circolazione sanguigna, il sistema nervoso e i muscoli. A San Bernardo in Val di Rabbi si può camminare sul primo percorso Kneipp all’aperto del Trentino, immergendo i piedi nelle acque purissime del rio Valorz. L’area parco di 550 metri quadrati intorno al laghetto è attrezzata con sdraio in larice dove rilassarsi dopo le sessioni di idroterapia, per godere appieno della quiete e del silenzio della valle e fondersi in armonia con l’ambiente naturale circostante. A Soraga in Val di Fassa il percorso “Sora l’Aga” offre l’esperienza insolita della camminata a piedi nudi. A contatto con erba umida, muschio, sassi, cortecce, acqua si impara a percepire le sensazioni trasmesse dalla terra, ritrovando una dimensione in cui si intrecciano la meccanica del piede umano, le connessioni benefiche con l’elettromagnetismo terrestre, l’arte di passare dal freddo al caldo che l’abate tedesco Kneipp elevò a rango di terapia.

Fino al 12 settembre, il borgo di San Lorenzo-Dorsino, uno dei “Borghi più belli d’Italia”, e il suo territorio che ricade nel Parco naturale Adamello Brenta, insieme a boschi, praterie, sarà il cuore di BrentAnima, una serie di attività olistiche proposte da 11 esperti grazie alle quali ricaricarsi e ritrovare l’ equilibrio di corpo e mente guidati in un’esperienza autentica di immersione nella natura ricca di biodiversità, per ricevere armonia, energia vitale stimolando tutti e cinque i sensi. Iniziare la giornata con lo stretching dei meridiani e lo yoga di allineamento, passando poi ad una camminata consapevole e sensoriale nei boschi o alla “perception walking”, camminata ad occhi chiusi che dona una nuova consapevolezza dei sensi. Tra le attività anche la meditazione Zazen e Do-in, basata sul respiro, per entrare in contatto con la dimensione più profonda del corpo. Ma anche passeggiate meditative tra le piante officinali, sedute di massaggi Iokai Shiatsu e massaggi secondo natura. Alcune delle attività, alcuni laboratori creativi in particolare, sono dedicati ai bambini e a tutta la famiglia. Si può infine partecipare ad eventi speciali come una cena ayurvedica, sessioni di yoga in quota, workshop di danza creativa e, dal 3 al 5 settembre, il festival Brentanima, un fine settimana per nutrire tutti i sensi, due giorni ricchi di esperienze olistiche e di benessere nella natura.

Gli specchi d’acqua e le valli del Trentino sono l’ideale per chi cerca una ricarica di benessere a contatto con la natura. Abbinando magari all’attività fisica, tra una camminata e l’altra, una sessione di yoga. Di seguito alcune proposte di itinerario “remise en forme”. Non si tratta di una semplice escursione, ma di una vera e propria immersione nelle fitte faggete attorno al Lago di Cei: durante l’esperienza “Il Fruscio dei Passi” si potrà respirare la foresta e ascoltare la natura dei boschi della Vallagarina. L’escursione parte dalle sponde del lago verso Malga Cimana e, attraverso un laboratorio guidato, si prosegue, accompagnati da una guida e counselor professionista, lungo un percorso di progressiva immersione nella dimensione sonora della natura. In Valsugana, a Roncegno Terme, ci si prende cura di sé attraverso la disconnessione dal digitale. Questa proposta di weekend Digital Detox prevede 3 giorni di immersione nella natura e nel silenzio, presso il Rifugio Serot nella Catena del Lagorai. In compagnia del coach Alessio Carciofi, si impareranno pratiche di digital detox e mindfulness, per recuperare l’equilibrio interiore e stabilire un rapporto consapevole con il digitale. A San Martino di Castrozza una nuova area dedicata al relax ed al fitness è stata allestita ai Giardini Belvedere Enrica, con vista sul maestoso panorama delle Pale. Non lontano dal centro abitato, raggiungibile facilmente anche in bicicletta, il parco è stato attrezzato per la pratica libera di varie attività, compresa una pedana per lo yoga. Quest’oasi di benessere prevede degli spazi per l’acqua therapy, con un bagno Kneipp, l’aromaterapia e alcuni percorsi multisensoriali. Il percorso salute si conclude con una zona solarium per il relax, un’area pic-nic e un balcone panoramico sospeso. Per tutte le informazioni www.visitrentino.info

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here