Trasporto in Brianza, lanciato un unico biglietto integrato

0
253

L’Assemblea dei Sindaci della Brianza si è riunita ieri sera per un incontro con l’Agenzia del trasporto locale del bacino della Città Metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia rappresentata dal Presidente Umberto Regalia e dal Direttore Luca Tosi. All’ordine del giorno la presentazione del Programma di Bacino, e la presentazione del STIBM (Sistema Tariffario Integrato del Bacino di Mobilità). Programma di Bacino. Conclusa la fase di consultazione con i 55 Sindaci lo scorso luglio, ieri sono stati illustrati gli sviluppi del Programma di Bacino, il documento che regolerà linee, percorsi e orari del trasporto pubblico nei prossimi anni grazie ad un modello basato su razionalizzazione e cadenzamento simmetrico delle corse per favorire l’interscambio e l’integrazione gomma – ferro. I Sindaci avranno tempo fino al 14 ottobre per presentare osservazioni al Programma, in linea con i tempi di approvazione del documento finale scanditi da Regione Lombardia fissati al 15 novembre prossimo. Nel frattempo sono state illustrate le osservazioni recepite durante gli incontri nel territorio e già inserite nel programma: Brugherio avrà una doppia linea circolare (Z304) che servirà anche quartieri finora non toccati del trasporto pubblico, collegandoli alla metropolitana Due a Cologno Nord, e, con interscambio a San Maurizio al Lambro, alla nuova fermata della metropolitana Uno di Sesto Restellone. Ronco Briantino vedrà un miglioramento delle relazioni con la stazione ferroviarie di Carnate Usmate, grazie a un’azione sinergica con l’Agenzia dei trasporti di Lecco, che porterà a un rafforzamento della linea D70. Vimercate rimarrà collegata con la frazione di Velasca, oggi raggiunta dal servizio comunale, tramite la linea locale Z331. I comuni di Sulbiate e Mezzago ottengono una velocizzazione della linea Z322 per la metropolitana Due di Cologno Nord, che manterrà il percorso via tangenziale dopo Vimercate. Linea che sarà attiva per tutta la giornata e non solo nelle ore di punta, come avviene oggi. Lissone vedrà la nascita di una nuova autolinea, la Z238, che servirà i centri commerciali, la stazione ferroviaria, la zona di via Pacinotti e l’ospedale San Gerardo.STIBM (Sistema Tariffario Integrato del Bacino di Mobilità): la rivoluzione del Trasporto Pubblico Locale si completerà con l’introduzione di un nuovo sistema tariffario che prevede in primo luogo l’integrazione tariffaria, ovvero la possibilità di utilizzare qualsiasi mezzo pubblico-bus,treno, metropolitana,tram- con un unico biglietto anche attraverso un criterio univoco ed oggettivo di determinazione della tariffa nel bacino di competenza. Si parte dal principio di superare la frammentazione e favorire l’intermodalità e l’interscambio passando dall’attuale frazionamento in zone e fasce-km all’accorpamento in corone circolari uniformi gomma-ferro che garantiranno l’integrazione e il coordinamento generalizzato dei servizi. In questo modo si prevede di superare gli squilibri attualmente presenti nel sistema a causa della mancata integrazione che in funzione del numero di gestori influisce sul costo del biglietto.Nel nuovo modello ogni Comune sarà assegnato interamente ed unicamente a una singola corona tariffaria che è distanziata dalle altre in base a un passo costante pari a 5km ( in analogia all’ampiezza delle fasce – km ferroviarie). Sono inoltre previste agevolazioni significative, tra cui la assoluta gratuità per i ragazzi fino a 14 anni, sconti fino a 26 anni e oltre i 65 anni e una attenzione particolare alla fascia di reddito fino a €.6.000.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here