Tra Iene e policlinico di Verano è guerra di accuse e querele

0
748

BRIANZA – Un nuovo capitolo di quella che ha tutta l’aria di essere ormai una guerra aperta. Ma andiamo con ordine:  nel febbraio scorso, le Iene avevano realizzato un servizio choc, nel quale denunciavano presunte irregolarità circa il funzionamento dei macchinari per la fisiokinesiterapia presso il Policlinico di Verano Brianza. In soldoni, la tesi che voleva dimostrare Nadia Toffa, inviata del programma televisivo, era che con gli impianti malfunzionanti, gli operatori fossero costretti a “far finta” di curare i pazienti. Una situazione paradossale che, sempre secondo Le Iene, era perfettamente a conoscenza dei vertici del policlinico. 

iene_nadia_toffa

Accuse pesanti, respinte con decisione dal direttore Alessandro Cagliani che prima, in una conferenza stampa, aveva spiegato come (a suo avviso) il servizio contenesse gravi errori e strumentalizzazioni e poi aveva querelato Le Iene con una richiesta danni di 3 milioni di euro.

Ieri sera, le Iene sono tornate sulla questione, sottolineando come il nuovo servizio che sarebbe dovuto andare in onda nel maggio scorso sia stato “bloccato” perché tre giorni prima dalla messa in onda i carabinieri hanno posto sotto sequestro il materiale audiovisivo. Solo pochi giorni fa il giudice ha deciso di “sbloccare” il video, che è quindi stato mandato in onda nella puntata di ieri con un titolo eloquente “Quando un ospedale fa finta di curarti” (RIVEDI IL VIDEO _ CLICCA QUI)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here