Terrorizzava i ragazzini, in manette un rapinatore solitario

0
183

Fermava i ragazzi, per lo più minori  e con la scusa di farsi offrire una sigaretta  tirava un fuori un coltello con il quale li minacciava, costringendoli a consegnare telefoni cellulari di ultima generazione e denaro contante. Episodi inquietanti pervenuti ai carabinieri della Compagnia di Sesto almeno in una decina che hanno portato alle indagini e poi all’arresto di un trentatreenne siciliano arrestato poi per rapina. I giovani che si sono presentati presso gli uffici di Via Pirandello, quasi sempre in lacrime e terrorizzati per le minacce subite, hanno fornito delle descrizioni piuttosto particolareggiate del rapinatore solitario. Raccolti gli elementi investigativi, i Carabinieri hanno fatto scattare una vera e propria caccia all’uomo; per la sua cattura sono stati rinforzati i servizi di controllo del territorio, con l’impiego di personale in abiti civili che molto spesso si mimetizzava tra gli studenti all’uscita delle scuole per cercare di individuare lo sconosciuto. Nella tarda mattinata di sabato i militari hanno fatto scattare il blitz. Il rapinatore è stato bloccato a Sesto San Giovanni in via Nazario Sauro a seguito di due segnalazioni di rapina avvenute poco prima in zona. L’uomo, prima di essere ammanettato, era riuscito a rapinare altri due giovani che erano appena usciti da scuola. I colpi sono avvenuti rispettivamente in via Leopardi e in viale Fulvio Testi. I Carabinieri, con un intervento tempestivo, hanno circondato la zona interessata dalle due rapine e sono riusciti a bloccare il soggetto che, sotto minaccia del coltello, aveva fermato uno studente in Via Nazario Sauro e si era da lui fatto consegnare un cellulare Iphone 4. Ha provato a darsi alla fuga ma è stato bloccato dai militari in abiti civili dell’Aliquota Operativa che, pattugliando l’area, avevano notato i movimenti sospetti e sono prontamente intervenuti. Il coltello utilizzato, del tipo a scatto con lama di 8 centimetri, è stato sequestrato dai Carabinieri sotto un’auto parcheggiata, dove era stato gettato nel vano tentativo di darsi alla fuga.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here