Tennis, riparte il Master della Brianza

0
308

Tradizione, ma anche novità. Il circuito di tennis più longevo d’Italia riparte con il 38° Master della Brianza che ha messo agli atti la tappa tradizionale dello Sporting Brugherio (MB) e per la prima volta si è spinto fin sulle rive del Lago di Como, al Tennis Club Lecco per la precisione, per una tappa femminile. Partiamo proprio da qui: a contendersi il titolo sotto il Resegone sono state le prime due teste di serie del tabellone: la n.1 Francesca Bolis (3.2, che giocava in casa) e la n.2 Arianna Di Gennaro (3.3 del Csa Tennis Agrate, MB). A spuntarla è stata proprio la seconda, col punteggio di 7-6 4-6 6-1, in una finale molto combattuta durata oltre tre ore. Buoni piazzamenti tra le prime 4 per la finalista della tappa di Carnate Judith Esther Kim Attias (3.3 del Tc Milano Alberto Bonacossa) e per la vincitrice del Master 2016 Claudia Caporusso (4.1 del Circolo Tennis Roseda di Merate, LC). Con questi risultati, in classifica generale, Attias prende il comando con 5 punti di vantaggio su un poker di giocatrici tra cui anche la Di Gennaro.A Brugherio, invece, si sono svolti due tornei maschili, uno dedicato ai giocatori di classifica Fit compresa tra 3.2 e 4.2, l’altro per i tennisti da 4.3 in giù. A imporsi nel primo è stato Christian Liguori (3.2 del Tc Milano Alberto Bonacossa), che in finale ha battuto Marco Fumagalli (3.4 del Csa Tennis Agrate, MB) cedendo solo 3 game. In semifinale Liguori aveva approfittato del ritiro del primo favorito della vigilia Filippo Ardenti (3.2 dell’Harbour Club di Milano), mentre Fumagalli aveva sconfitto in tre set Marco Mottadelli (3.3 della L&M Tennis Academy, CO), recente semifinalista anche a Carnate. Nel torneo riservato ai Quarta categoria (4.3-4.NC) ha fatto invece la voce grossa la testa di serie n.4 Marco Musitano (4.3): il portacolori dello Sporting Milanino non ha perso nemmeno un set nelle cinque partite disputate e ha sofferto solamente nel primo parziale della finale, vinto per 7-5 contro Andrea Meroni (4.3 del Gtennis, MI). Nella classifica maschile 3.2-4.2 la situazione è simile a quella femminile, con Mottadelli in testa (25 punti) e subito dietro quattro giocatori a sole 5 lunghezze di distanza. Nella ‘maschile 4.3-NC’, Musitano prende il largo e vola a 35 punti, ben 15 in più rispetto a Mapelli e addirittura 20 su Meroni. Ma il Master della Brianza non si ferma qui: in corso di svolgimento presso il circolo promotore del circuito, il Villa Reale Tennis di Monza, ci sono la quarta tappa del circuito maschile 3.2-4.2 e la quarta del circuito femminile. Sempre al Tc Lecco va invece in scena la terza tappa del maschile 4.3-NC. L’estate tennistica brianzola si fa sempre più rovente.

I RISULTATI

Sporting Brugherio (MB)

Singolare maschile (Lim. 3.2) – Quarti di finale: Ardenti b. Beretta n.d., Liguori b. Brigatti 6-2 6-0, Mottadelli b. Bosatelli 6-1 4-6 6-3, Fumagalli b. Colombo 6-4 6-4. Semifinali: Liguori b. Ardenti 1-6 6-2 3-1 rit., Fumagalli b. Mottadelli 6-2 2-6 6-3. Finale: Liguori b. Fumagalli 6-1 6-2.

Singolare maschile (Lim. 4.3) – Quarti di finale: Genuario Elli b. Mutinelli n.d., Musitano b. Zenga 6-2 6-2, Luppino b. Scattiggio 6-3 6-3, Meroni b. Carpita 6-0 6-0. Semifinali: Musitano b. Genuario Elli 6-2 6-1, Meroni b. Luppino 6-0 6-0. Finale: Musitano b. Meroni 7-5 6-1.

Tennis Club Lecco (LC)

Singolare femminile (Lim. 3.2). Quarti di finale: Bolis b. Colombo 6-2 6-3, Attias b. Meroni 6-1 6-2, Caporusso b. Trolese 6-2 6-1, Di Gennaro b. Rivas Tognetti 6-4 2-6 6-0. Semifinali: Bolis b. Attias n.d., Di Gennaro b. Caporusso 6-2 6-2. Finale: Di Gennaro b. Bolis 7-6 4-6 6-1.

LE CLASSIFICHE

I TOP 5 (Lim. 3.2): 1. Mottadelli, 25 punti; 2. (parimerito) Fanzaga, Sironi, Vergani, Liguori 20 punti.

LE TOP 5 (Lim. 3.2): 1. Attias 25 punti; 2. (parimerito) Oriali, Riboni, Di Gennaro, Bassani 20 punti.

I TOP 3 (Lim. 4.3): 1. Musitano 35 punti; 2. Mapelli 20 punti; 3. Meroni 15 punti.

IL MASTER ON-LINE Tutti i tabelloni, i risultati aggiornati, il calendario dei tornei e le classifiche su www.masterdellabrianza.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here