Televisori in dono al San Gerardo da Cancro Primo Aiuto

0
589

Cancro Primo Aiuto, grazie al sostegno di AutoVanti, ha potuto donare 11 televisori per l’area di degenza che coinvolge l’Oncologia Medica e la Nefrologia dell’Ospedale San Gerardo di Monza. La consegna “ufficiale” è avvenuta quest’oggi a Villa Serena, negli uffici del direttore generale, Mario Alparone, alla presenza del vicepresidente di Regione Lombardia, Fabrizio Sala. Per l’associazione erano presenti l’amministratore delegato Flavio Ferrari con i consiglieri Gianfranco Mattavelli e Simone Bulgarelli, qui in veste anche di ceo e general manager di AutoVanti per i brand BMW, MINI e Blu Vanti brand Maserati. Le stanze di quest’area degenza sono state dotate nei giorni scorsi di questo “dono natalizio” che consentono di passare serenamente qualche ora della giornata ai pazienti che sono isolati e, in questo periodo di pandemia, non possono vedere i loro congiunti. «E’ l’ennesima donazione di Cancro Primo Aiuto – ha affermato Alparone – La sua è una presenza costante e utilissima, perché riesce a mettere lo spirito del volontariato al servizio del nostro ospedale che ne ha sempre bisogno. E riesce a farlo catalizzando anche diversi attori attorno a un progetto, in tempi rapidissimi, come in questo caso». «Cancro Primo Aiuto – ha detto Paolo Bidoli, direttore dipartimento di Oncologia dell’Ospedale San Gerardo di Monza – ancora una volta è venuta incontro ai pazienti degenti in oncologia che in questo momento non hanno la possibilità di vedere i loro parenti. A loro ha fatto un bel regalo di Natale perché almeno potranno passare qualche ora di svago». «Anche i pazienti nefropatici, in particolare i dializzati ricoverati, hanno bisogno di avere dei momenti di distrazione – ha aggiunto Federico Pieruzzi, direttore della Nefrologia dell’Ospedale San Gerardo di Monza – E il televisore in camera, donato da Cancro Primo Aiuto, permetterà sicuramente di migliorare la loro permanenza in ospedale e il loro benessere» «Pensiamo anche al dramma psicologico dei pazienti durante questo periodo di Covid – ha commentato Sala – Avere uno strumento che permetta di uscire idealmente dalle mura dell’ospedale diventa estremamente importante. Questa sensibilità è tipica di Cancro Primo Aiuto e va ringraziato anche il sostegno di AutoVanti: un’altra dimostrazione che la collaborazione tra istituzioni e privato riesce a intercettare i vari bisogni e a trovare le risposte adeguate».«Abbiamo colto con entusiasmo questa che è una delle tante iniziative di Cancro Primo Aiuto – ha dichiarato Bulgarelli – In vista del Natale, con questi televisori cerchiamo di donare un sorriso in più ai pazienti dei reparti di Oncologia e Nefrologia che in questi momenti hanno bisogno di un minimo di spensieratezza».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here