Tasi, a Lissone il Comune aiuta i pensionati ma…

0
469

LISSONE – Avrebbero preferito uno sconto, ma si devono accontentare di una consulenza gratuita. Pagare le tasse non è mai un piacere, sia perché  si deve mettere mano al portafogli, ma perché spesso non è semplice districarsi tra aliquote ed esenzioni, norme e detrazioni… Per questo il Comune di Lissone ha deciso di porgere una mano ai cittadini più anziani in difficoltà con la Tasi, aprendo un apposito sportello che li aiuterà a calcolare in modo esatto l’ammontare della prima rata.

In realtà l’aiuto comincia da lontano, in quanto l’amministrazione comunale – in linea con l’obiettivo di semplificazione amministrativa e di facile accesso ai servizi da parte del cittadino in tutti gli ambiti, compreso quello dei tributi comunali – ha scelto fin dall’inizio di applicare delle aliquote Tasi univoche, chiare e particolarmente facili da comprendere e da calcolare (2,5 solo sulle abitazioni principali – escluso chi è in affitto -, 100 euro di detrazione per immobile e 25 euro di ulteriore detrazione per ogni figlio a carico).

Ora, con l’approssimarsi della scadenza della prima rata Tasi fissata al prossimo 16 ottobre, grazie alla disponibilità e professionalità degli impiegati e al fine di aiutare i cittadini nella corretta applicazione del tributo, l’Unità Entrate e Catasto del Comune a partire dal 2 ottobre offre il servizio di calcolo della Tasi a favore dei pensionati (per un numero massimo di due pratiche a persona) nelle mattine di lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 8.30 alle 13.30. Verranno inoltre effettuate due aperture straordinarie dell’ufficio nei sabati 4 e 11 ottobre, dalle 8.30 alle 11.30.

Inoltre, sul sito web comunale è disponibile l’efficace strumento del “calcolatore online”, grazie al quale è possibile a chiunque determinare con esattezza quanto dovuto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here