Tar del Lazio, colpo alla Città della Salute

0
55

Il Tar del Lazio ha revocato i tre commissari di Condotte nominati dal Ministero per lo Sviluppo Economico. A questo punto la Città della Salute è di nuovo ferma perché sarà impossibile gestire le società controllate che andranno a realizzare il progetto della Città della Salute e della Ricerca sulle ex aree Falck. Tra l’altro, proprio a metà dicembre i consigli di amministrazione di Istituto dei Tumori e Neurologico Besta, proprietari dell’area dove sarà costruito il polo sanitario e di ricerca applicata, avevano approvato la sottoscrizione dell’appalto. A questo punto il Mise, che secondo il Tar avrebbe sbagliato procedura di nomina, dovrà nominare un nuovo dirigente. Cgil, Cisl e Uil hanno chiesto al Governo una soluzione della vicenda evitare il blocco dei cantieri e favorire la continuità del lavoro che comunque impiega migliaia di operai. Critico l’assessore all’Urbanistica Antonio Lamiranda, mentre il Pd in città sta organizzando per il 21 un’assemblea sul tema.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here