Sviluppi su Pedemontana e diossina

0
166

BRIANZA (RED) La questione è tornata alla ribalta nel 2008 dopo le analisi convalidate da ARPA sulle terre che sono risultate ancora contaminate lungo il tracciato dell’opera che attraversa i territori dei comuni interessati dai tristi eventi del 1976 (Meda, Seveso e Cesano Maderno + Bovisio Masciago) e dopo che la Campagna Pedemontana Usciamone Vivi, all’inizio di quest’anno, ha ridato la giusta evidenza ad un rapporto poco conosciuto di Fondazione Lombardia per l’Ambiente del 2003 (http://nopedemontana.wordpress.com/category/documenti/), che amplia l’orizzonte del problema su tutta la ex-zona B dei comuni coinvolti dalla dispersione aerea di TCDD dell’ICMESA del 1976: Seveso, Cesano Maderno (Pedemontana – tratta B2) e Desio (Pedemontana – tratta C).

Apprendiamo che il giorno 4 giugno è stata presentata una interrogazione parlamentare al Senato della Repubblica.

Questa è una iniziativa importante perche’ porta il tema della pedemontana e della diossina  all’attenzione del parlamento e del governo e ne fa una questione nazionale come è giusto che sia.

L’interrogazione tocca solo uno degli aspetti del problema Pedemontana, e si limita a una richiesta di verifica del progetto, ma è comunque un elemento in più, utile alla battaglia che continuerà sul territorio e per il territorio, e che dovrà concludersi con la rinuncia definitiva alla realizzazione di un’opera inutile, costosa e pericolosa.

Inoltre il giorno 6 giugno alla Commissione ambiente della Camera dei deputati è stata poi presentata da alcuni deputati tra i quali Mirko Busto e Davide  Tripiedi (Movimento 5 Stelle) un’interrogazione a risposta immediata (question time) a cui ha risposto il Sottosegretario all’Ambiente Cirillo. Ringraziamo i parlamentari che si sono fatti interpreti del problema, (e speriamo di poter continuare a contare sul loro ascolto e la loro disponibilità) anche grazie alle informazioni e alle sollecitazioni di Legambiente Desio con la Campagna Pedemontana Usciamone Vivi e certamente anche di comitati e associazioni riuniti nel Comitato Beni Comuni .

Informiamo inoltre che nel corso della Festa “I giorni della Civetta” (organizzata dagli stessi comitati sopra citati) in programma per 13-14 -15 -16 giugno a Desio (Bosco di Via Molinara) e precisamente il 14 giugno alla ore 17.00 è previsto un incontro con i parlamentari brianzoli eletti al Parlamento e alla Regione. Sarà un’occasione per discutere anche di questo come di altri importanti temi legati alla salute e all’ambiente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here