Stefano Marinoni, c’è una pista

0
251

Ci potrebbe essere una svolta nel giallo dell’omicidio di Stefano Marinoni, l’elettricista ventiduenne di Bollate. Il giovane fu trovato morto sotto un traliccio dell’alta tensione tra Arese e Rho, in un campo vicino ad alcune ditte usato come discarica abuva il 13 luglio del 2018. Era scomparso dalla sua casa il 4 luglio. Sul corpo evidenti segni di arma da taglio e poi una frattura allo sterno compatibile con una caduta dall’alto. Fino ad oggi la Procura di Milano che coordina le indagini dei carabinieri si era mossa sulle conoscenze del ragazzo ma i suoi amici “storici” che sono stati sentiti più volte sono risultati estranei. La novità oggi è che a compiere il delitto possa essere stato qualcuno che conosceva il giovane ma da poco tempo, qualcuno del quale la sua famiglia non era a conoscenza. In questi giorni i carabinieri stanno sentendo diverse persone, ma nulla trapela sugli esiti. A breve comunque si prospettano novità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here