St Microelectronics, presidio dei dipendenti

0
254

AGRATE B.ZA – Protesta dei lavoratori di Micron ed St Microelectronics di Agrate. Venerdì 4 ottobre, dopo l’assemblea, i lavoratori organizzeranno un presidio davanti ai cancelli dell’azienda per scongiurare la riduzione del personale del sito di Agrate e chiedere ai vertici chiarezza sulle prospettivi dei siti italiani dell’impresa.

“E’ importante – dice Gianluigi Redaelli, segretario Fim Cisl della Brianza – che l’opinione pubblica ma sopratutto la politica e le Istituzioni prestino attenzione a queste realtà di eccellenza nel territorio Lombardo ed in Italia. Micron in Italia è passata attraverso cessioni di lavoratori e di siti, dai 3.200 addetti che aveva ad aprile 2013 a 1.100 dipendenti: Agrate ne conta 530. Serve, da parte dell’azienda,  chiarezza sulle prospettive e sulle scelte industriali in Italia“.

STMicroelectronics ha in Italia 9.450 addetti e con l’indotto arriva ad occupare complessivamente circa 18.800 persone, in Lombardia – continua Redaelli –  tra Agrate (4.221) e Castelletto di Cornaredo (921) ne conta 5.142 che diventano oltre 10.000 con l’indotto, da soli la dimensione di questi numeri richiedono sforzi e molta attenzione in più da parte di tutti”. (g.v.)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here