Sorpreso dai carabinieri alla guida con una patente rubata e sotto effetto di alcol

0
298

Guidava una Hunday 110 con una patente falsa che ha detto di aver trovato per caso. Un trentatreenne di Inverigo è stato soropreso dai carabinieri di Seregno nella sera di alcuni giorni fa a Giussano e denunciato. Quando i militari gli hanno chiesto i documenti hanno infatti notato nel portafogli una tessera rosa simile ad una patente. Inizialmente non voleva mostrarla poi quando l’ha tirata fuori è emerso che era stata rubata un mese prima a Eupilio (CO) dall’auto di un 24enne di Besana in Brianza (MB) parcheggiata nei pressi dell’area di sosta che costeggia il lago del Segrino. L’uomo ha provato a giustificarsi raccontando in maniera poco lineare che l’aveva trovata un mese prima a Costa Masnaga (LC) in una slot machine e che, nell’occasione, aveva deciso di tenersela ma i militari, in considerazione delle circostanze apparse alquanto anomale e poco credibili, hanno comunque proceduto a denunciarlo in stato di libertà per ricettazione.
Poi, considerato il forte alito vinoso, i militari hanno invitato l’uomo a sottoporsi all’alcol test risultando positivo con un tasso di g/l 0,57. Al termine degli accertamenti l’uomo è stato quindi sanzionato e segnalato all’autorità amministrativa per guida in stato d’ebbrezza e proposto per il foglio di via obbligatorio dal Comune di Giussano. L’uomo è poi risultato possedere una patente di guida scaduta nel 2018 per la quale non era stato effettuato il previsto rinnovo semestrale connesso al ritiro avvenuto per una precedente guida in stato d’ebbrezza e, pertanto, è stato sanzionato anche per questo reato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here