Sesto, via alla campagna “No Mozziconi a terra”

0
211

Comune di Sesto San Giovanni e impresa Sangalli insieme per dire “no mozziconi a terra”. È stata lanciata la campagna a tutela dell’ambiente. Alla presenza del sindaco Roberto Di Stefano, del responsabile area operativa Impresa Sangalli Giancarlo, Mattia Signorini, e dell’assessore all’Ambiente Alessandra Magro, sono stati installati i primi cinque “raccogli-mozziconi con ballottaggio” sotto il palazzetto comunale, in piazza Oldrini, in piazza Petazzi, in piazza Montanelli e alla Bergamella. In totale ne verranno posizionati 50 in tutti i quartieri di Sesto, nei pressi di uffici pubblici, fermate autobus, stazioni, supermercati, negozi, parchi, impianti sportivi, piazze. “Mai come in questo periodo – commenta il sindaco Roberto Di Stefano – è fondamentale mantenere dei comportamenti corretti e orientati a salvaguardare l’ambiente in cui viviamo. La campagna contro l’abbandono dei mozziconi di sigarette per terra va proprio in questa direzione, perché oltre a essere una battaglia di civiltà rappresenta un’azione decisiva per tutelare la cura della nostra città. Ai nostri cittadini dico: non dimenticatevi mai che tutta Sesto San Giovanni è casa vostra e gettare un mozzicone per strada è come gettarlo sul pavimento del vostro salotto. Dimostriamo tutti di amare la nostra città, con grande responsabilità, a partire da questi gesti semplici ma molto importanti. Ringrazio l’impresa Sangalli per la sensibilità con cui ci sta affiancando in questa importantissima campagna. «Il omune di Sesto San Giovanni – spiega Alfredo Robledo, presidente di Impresa Sangalli Giancarlo – ha deciso di intraprendere con forza e decisione una campagna non solo di rispetto dell’ambiente, ma di civiltà. “No mozziconi a terra” dovrebbe essere un “comandamento” chiaro nella testa di ogni buon cittadino. Come è risaputo ciò non avviene. Non è un caso se tra I primi impegni da Sindaco di New York Rudolph Giuliani decise di “dare battaglia” ai mozziconi di sigaretta per terra. Inoltre in una megalopoli quale è Los Angeles la multa prevista per i mozziconi a terra è di 500 dollari. Non poco. Bene ha fatto l’amministrazione sestese a puntare su questa campagna di sensibilizzazione e sulla volontà di installare questi innovativi  contenitori. Come Impresa Sangalli abbiamo sposato sin da subito il progetto perché crediamo che la pulizia urbana, il rispetto dell’ambiente sia un compito di educazione civica che compete a ogni cittadino”. “Con la posa di questi simpatici cestini a forma di sigaretta – spiega l’assessore all’Ambiente, Alessandra Magro – vogliamo sensibilizzare ulteriormente la cittadinanza su un tema così importante come quello della tutela ambientale. Buttare a terra un mozzicone non solo è un gesto incivile ma è anche un grave danno all’ambiente in cui ogni giorno viviamo: una cicca di sigaretta, se non viene raccolta, può rimanere a terra anche dieci anni prima di decomporsi. Ecco perché la nostra campagna assume un valore fondamentale e siamo contenti oggi di lanciarla insieme all’impresa Sangalli con cui ci siamo fin da subito coordinati nel migliore dei modi. Vogliamo ribadire ai cittadini l’importanza di usare i cestini nel rispetto di tutti”.

I cestini, a forma di sigaretta, presentano nella parte superiore una mascherina con una domanda (“preferisci” e due risposte alternative. In base alla propria risposta si deve infilare il mozzicone nel buco sottostante. Un gioco simpatico che vedrà come “vincitori” coloro che per primi arriveranno in cima al contenitore, prima che questo venga svuotato. Le prime cinque domande pensate per dare il via alla campagna sono: “preferisci il pandoro o il panettone?”; “preferisci il cane o il gatto?”; “preferisci la lingua inglese o la lingua francese?”; “preferisci l’estate o l’inverno?”; “preferisci la pizza o la pasta?”. Oltre a questi ultimi particolari raccogli-mozziconi, in tutta la città sono circa 1.500 i cestini tradizionali con foro apposito per gettare i mozziconi.

Per i manifesti e le locandine che verranno affisse per la città, oltre per le “cartoline” che verranno distribuite negli uffici comunali aperti al pubblico, è stato scelto un motivo di grande impatto, sia in termini di immagine che di testo a supporto, a testimonianza dell’importanza della campagna: “In casa tua e alla sua porta, i mozziconi delle sigarette li butteresti a terra? Sicuramente no. Allora non farlo in strada, perché tutta Sesto è casa tua!”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here