Sesto, Di Stefano richiama il sindaco sul problema sicurezza

0
610

A Milano il sindaco Sala del Pd chiede al governo l’esercito per risolvere il problema sicurezza mentre a Sesto il sindaco Chittò sembra ancora ignorare il tema. Questa la denuncia del vicepresidente del consiglio comunale sestese, il forzista Roberto Di Stefano. “Solo a Sesto questa necessità non viene percepita ma viene addirittura negata. Sono anni che chiediamo di aderire al progetto Strade Sicure, ma il Sindaco Chittò e tutta la sinistra proprio non trattano l’argomento – spiega –  Furti, danneggiamenti, scippi, microcriminalità: all’Amministrazione non interessano. Vogliono dare un’immagine di una Sesto sicura, integrata, di un’isola felice e i cittadini intanto subiscono. Ci sono zone dove la sera non si esce per paura. Abbiamo fatto centinaia di richieste – continua Di Stefano – tutte inascoltate. Hanno promesso i vigili di quartiere e non si vedono, i turni di notte sono stati soppressi, l’organico dei vigili è nettamente carente, di telecamere non ne parliamo perché ‘per la sinistra violano la privacy’. I Cittadini sono stanchi, parliamo con la gente ogni giorno e la richiesta è sempre quella: più sicurezza. Ancora adesso – attacca Di Stefano- fanno finta di niente: l’argomento è tabù, perché così fa comodo. Non facciamo sapere al mondo i problemi della Città sotto elezioni e se qualcuno denuncia gli diamo del visionario, questa è la strategia del PD sestese in vista delle prossime elezioni amministrative». Intanto Sabato 19 novembre Di Stefano ha organizzato un presidio in Piazza Trento e Trieste, dove la Chittò da poco ha proposto il rifacimento della piazza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here