Sesto, premiata la Fototeca Tranquillo Casiraghi

0
251
Irana Tappeti Cinisello

SESTO SAN GIOVANNI – Un premio per il grande fotografo sestese Tranquillo Casiraghi, o meglio per il suo archivio che ha sede in Villa Visconti d’Aragona. E’ quanto ha ha annunciato MIA, la Fiera internazionale d’arte contemporanea dedicata alla fotografia, assegnando il prestigioso premio “Tempo ritrovato – Fotografie da non perdere” all’archivio fotografico di Tranquillo Casiraghi, candidato a concorso dalla moglie Ambrogina Basilico.

Ecco la motivazione del premio: ” Le fotografie sono realizzate con uno stile sensibile, umano, raffinato: i ritratti, i momenti della vita sociale, i paesaggi rappresentati costituiscono un patrimonio iconografico la cui conservazione è un contributo per la ricostruzione della nostra storia. L’autore rivela una attenzione particolare verso il volto umano, indagato non solo in senso psicologico ma anche sociologico, nella migliore tradizione della fotografia umanista. Tutta la sua produzione fotografica è segnata da una estrema intensità e bellezza. I lavori presenti nell’archivio sono veri e propri reportage sociali che Casiraghi sviluppa attraverso il ritratto dei protagonisti. Di particolare intensità le immagini nelle quali i soggetti vengono fotografatiall’aperto, lungo il fiume e al lavoro, ma anche all’interno delle abitazioni, con una importante resa del contesto ambientale e storico…”
Sono stati esaminati 30 archivi personali, capaci di dare vita a storie sconosciute del nostro Paese. Alla fine la giuria ha trovato nelle foto di Casiraghi una capacità unica di rappresentare la vita sociale nell’Italia degli anni Sessanta, decade a cui è dedicato il Premio.

Lo stile delle foto, in particolare, è stato giudicato sensibile, umano, raffinato, e i volti, i momenti della vita sociale e i paesaggi raffigurati sono stati considerati un vero reportage sociale, un patrimonio da conservare per ricostruire la storia del nostro Paese.

Il premio è stato ideato dalla testata Io Donna, con il supporto di Eberhard, e organizzato in collaborazione con MIA Fair e patrocinato dalla Regione Lombardia in collaborazione con il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo.

E’ motivo di orgoglio per l’Amministrazione comunale e per tutta la città – dichiara l’Assessore alla Cultura Rita Innocentiperché Tranquillo Casiraghi era un grande sestese che nei suoi scatti ha saputo descrivere la realtà metropolitana attraverso la quotidianità di gesti, emozioni e sentimenti di donne e uomini comuni, testimoni spesso inconsapevoli di mutamenti epocali. Questo meritato premio dà lustro alla nostra città e soprattutto alla nostra Fototeca – situata nella sede prestigiosa di Villa Visconti d’Aragona -, Fototeca che porta il nome di questo grande artista e che conserva immagini di alcuni dei più importanti fotografi italiani, dagli anni 50 ad oggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here