Sesto partecipa al bando per la sicurezza regionale

0
283
Sesto partecipa al bando per la sicurezza regionale

“Disciplina regionale dei servizi di polizia locale e promozione di politiche integrate di sicurezza urbana”  così si chiama il nuovo Bando di Regione Lombardia che finanzia l’80 per cento delle spese per la sicurezza al quale ha deciso di aderire il Comune di Sesto San Giovanni. Si tratta dunque di partecipare al finanziamento per acquistare nuove telecamere di videosorveglianza, nuovi mezzi per la Polizia locale. In particolare saranno quattro le nuove telecamere posizionate al Vulcano, altre cinque in Largo La Marmora e sette che sostituiranno la zona centrale. Il costo dell’operazione è di quasi 130 mila euro che potrebbero essere dunque finanziate per l’80 per cento dalla Regione.  Sesto parteciperà al bando per ottenere un finanziamento fino all’80 per cento della spesa per due diverse tipologie di progetti: da una parte l’acquisto di dotazioni per la videosorveglianza (lotto A) e dall’altro dotazioni per la Polizia Locale (lotto B). Il lotto A consiste nell’acquisto e nell’installazione di 4 telecamere di nuova generazione – di tipo night & day – sulla rotonda Vulcano, all’incrocio tra le vie Vulcano e Italia; di 5 telecamere (4 fisse e una brandeggiabile) di nuova generazione in largo La Marmora; nella sostituzione delle 7 telecamere obsolete attorno al perimetro del palazzo comunale con altrettante di nuova generazione e il collegamento del sistema di videosorveglianza con almeno una delle centrali operative della Polizia di Stato e dei Carabinieri. L’ammontare complessivo del progetto è di 62.485 euro. Per la Polizia locale verrà acquistato un autovelox e un etilometro, oltre a 25 PC e 10 palmari,e l’apparecchio “targa OK”, un sistema di rilevazione delle targhe collegato a diverse banche dati. In questo caso si spenderanno crda 62 mila euro. A Cinisello invece sono arrivati prima e la Polizia locale si è dotata di un’autovettura speciale dotata di tutti i sistemi per rilevare non solo velocità eccessiva e infrazioni, ma anche di verificare i falsi documentali e controllare in tempo reale le targhe e i documenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here