Sesto omaggia le Forze Armate

0
51

In occasione della Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate sono numerose le iniziative proposte dal Comune di Sesto San Giovanni per celebrare la vittoria italiana nella Prima Guerra Mondiale. Oltre agli eventi istituzionali previsti per sabato 2 e domenica 3 novembre, in calendario anche il tour e la mostra “Schegge di memoria”. Ecco nel dettaglio tutte le iniziative. Il 2 novembre ci si ritrova per andare a deporre le corone alla lapidi e ai monumenti alle 10.00 in via Fante d’Italia (è disponibile un pullman per gli spostamenti). Il percorso: Cimitero Monumentale: Cappella ai Caduti per la Patria; Lapide ai Valorosi Caduti di Cascina Gatti; Monumento a Salvo d’Acquisto; Monumento ai Caduti del Mare; Monumento agli Alpini; Monumento ai Caduti in piazza della Repubblica. Corteo fino al Monumento della Resistenza, con i saluti delle autorità. E il 3 novembre alle 11,15 nella Basilica di Santo Stefano è prevista la Santa Messa con la deposizione di una corona di alloro.Il tour Schegge di Memoria è un percorso di visita guidata al territorio per raccontarne protagonisti e trasformazioni legate alla Grande Guerra. L’iniziativa è in programma per domenica 3 novembre nel pomeriggio, con servizio pullman e guida offerti da SestoProloco. Le tappe sono tre: Cimitero Vecchio, Rione Vittoria e mostra di cimeli a Villa Visconti D’Aragona. Le racconterà Andrea Beltrami, appassionato ricercatore che ha ricostruito i destini personali di alcuni sestesi sepolti al Cimitero Vecchio e lo sviluppo del Rione Vittoria negli anni della Grande Guerra e subito dopo la fine del conflitto. Si ringrazia l’Associazione ViviVittoria per il supporto.
Il tour Schegge di Memoria è gratuito. La partenza è da via Fante d’Italia alle 13.30, i posti sono 50, con prenotazione obbligatoria a scheggedimemoria@sestosg.net. La mostra Schegge di Memoria racconta la tragedia della Grande Guerra. È allestita nella sala conferenze di Villa Visconti D’Aragona, Biblioteca Centrale, con apertura al pubblico il 30 e 31 ottobre, e il 2 e 4 novembre dalle 10 alle 18.30. Nata dalla campagna di raccolta di cimeli storici lanciata l’anno scorso, la mostra è costruita grazie ai contributi dei cittadiniraccontiletteredocumentivecchie fotooggetti, da cui emergono vicende comuni e straordinarie, sentimenti e preoccupazioni, legami profondi tra i soldati in trincea, figure particolari, come quella del cappellano, e le storie di alcuni grandi sportivi legati a Sesto e partiti al fronte. Si ringraziano in particolare Andrea Beltrami, Maurizio Bettini, Gloria Caminiti, Luca Carraro, Mario Romanò, Giosi Sacchini, Gioietta Vaccaro, per aver messo a disposizione documenti dai loro archivi personali. Una parte dei materiali proviene dall’Archivio comunale e dall’Associazione Nazionale Alpini Sezione Ortigara di Sesto San Giovanni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here