Sesto, ok alle opere pubbliche nelle ex Falck

0
496

La Giunta di Sesto San Giovanni ha approvato i progetti di fattibilità tecnico-economica presentati da Milanosesto per le prime due opere pubbliche che sorgeranno sulle aree ex Falck: la Scuola Concordia e il Parco Unione.

“Secondo quanto previsto dal piano di riqualificazione delle aree Falck firmato da Renzo Piano – ha commentato l’Assessore all’Urbanistica Edoardo Marini – al proprietario delle aree spetta la progettazione e realizzazione di una serie di opere pubbliche prima di poter eseguire i lavori privati di sviluppo previsti per l’area. Con questi due interventi l’area ex industriale più grande d’Europa inizia ufficialmente la sua rinascita”. Le due opere approvate dalla Giunta sono legate una alla realizzazione della Città della Salute e della Ricerca (il Parco Unione) e l’altra allo sviluppo edilizio privato della zona dell’ex altoforno T5 (la Scuola Concordia). Il Parco Unione, della dimensione di circa 85.000 mq, si collegherà con l’area verde a libero accesso di Città della Salute e della Ricerca, estendendosi fino a viale Italia. Il costo dell’opera supera i 5 milioni di euro. La scuola Concordia sorgerà invece nell’area in prossimità delle vie Falck e Papa Giovanni XXIII: è un complesso di due piani (più un piano interrato per i servizi tecnici) di quasi 6000 mq che ospiterà 9 classi di una scuola per l’infanzia (per un totale di 270 alunni) e 20 classi della scuola primaria (per 500 alunni). Entrambi i progetti prevedono indicativamente l’avvio dei lavori (che dureranno circa due anni) per l’inizio del 2019.
Dopo l’approvazione dei due progetti di fattibilità, che Milanosesto ha scelto di pagare interamente per controllare al meglio la loro qualità, la società dovrà eseguire la gara d’appalto per individuare i progettisti per lo sviluppo dei livelli di dettaglio e per l’esecuzione delle opere.
“Come avevamo ipotizzato – ha concluso il Sindaco Monica Chittò – l’arrivo della Città della Salute e della Ricerca sta già facendo da volano per lo sviluppo di tutte le aree Falck, che escono ufficialmente dalla fase delle elaborazioni e dei progetti per entrare in quella della trasformazione concreta. Ritengo che la scelta dell’Amministrazione di chiedere la realizzazione delle opere pubbliche contemporaneamente allo sviluppo della parte privata sia un vantaggio per la città, che potrà cominciare presto a godere i benefici della riconversione delle aree ex Falck”. Altri progetti pubblici in procinto di essere approvati sono il Parco Concordia (63.000 mq di verde che si estende da viale Italia al T5 fino al villaggio Falck), la scuola Treno Laminatoio (secondaria di primo grado collocata sotto il Treno laminatoio – accanto alla Città della Salute e della Ricerca), parte della nuova viabilità dell’area, il parcheggio interrato nei pressi della Stazione FFSS, la nuova stazione a scavalco di piazza 1° Maggio (compreso parte del piazzale) disegnata da Renzo Piano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here