Sesto, nella casa albergo i papà separati

0
43
L’amministrazione comunale ha avviato una collaborazione con la Fondazione vvVincent Onlus per occuparsi della Casa Albergo di Via Fogagnolo. Fino ad ora la concessione a favore di Fondazione San Carlo Onlus prevedeva un canone irrisorio di soli 206,58 euro all’anno. Ora l’accordo prevede un canone annuale di 46 mila euro oltre Iva
“La vicenda della Casa Albergo rappresentava uno spreco assurdo e una mancata valorizzazione del bene pubblico – commenta Roberto Di Stefano, Sindaco di Sesto San Giovanni – che si andava a sommare a tanti altri scandali che hanno portato il Comune di Sesto San Giovanni ad avere gravi difficoltà economiche.
Il Comune ogni anno ha avuto un pesante danno economico con tutte le utenze a carico dell’ente per un risultato finanziario negativo pari a 82.784,95 euro solo nel 2017. Ora l’accordo prevede progetti per dare risposte abitative temporanee legate alle necessità, purtroppo in aumento, dei padri separati e divorziati. Siamo quindi concentrati su questa soluzione per venire incontro a persone spesso dimenticate o non considerate.
Il Comune di Sesto San Giovanni si riserva l’utilizzo di 12 posti letto al giorno, a favore di soggetti individuati dal Comune, per una durata massima del beneficio pari a 6 mesi, non prorogabili, a un prezzo unitario di euro 8,00 giorno / persona, da corrispondersi in rate trimestrali posticipate. Complessivamente, rispetto al precedente contratto che produceva un risultato negativo annuale per il Comune di euro 82.784,95, l’attivazione del nuovo contratto porterà un risultato annuale positivo di euro 93.744,95. (con l’annullamento delle spese legate alle utenze)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here