Sesto, una mostra di Sergio Toppi in biblioteca

0
795

La biblioteca di Sesto San Giovani organizza la mostra SEGNI Appunti, bozzetti e schizzi originali di Sergio Toppi
La mostra sarà inaugurata Mercoledì 12 aprile 2017 alle ore 18.00 e rimarrà aperta fino al 23 aprile presso la Sala
degli Affreschi della Biblioteca “Pietro Lincoln Cadioli” di Sesto San Giovanni. L’evento partecipa alla Fiera dell’Editoria Italiana, Tempo di libri – Milano Il grande disegnatore milanese, scomparso nel 2012, è considerato uno dei Maestri italiani del fumetto e dell’illustrazione. Ha cominciato con l’animazione per Carosello, ha proseguito con i fumetti – dal Corriere dei Piccoli al Giornalino al Corriere dei Ragazzi, da Orient Express ad Alter Alter, da L’Eternauta a Comic Art – per diventare universalmente famoso per la libertà potente e personalissima delle sue tavole pluridimensionali, che gli hanno fatto meritare numerosissimi premi e riconoscimenti e che hanno influenzato ed influenzano i disegnatori di tutto il mondo. Ancora oggi riscuote successo tra i giovanissimi di tutto il mondo che lo scoprono sul web, in particolare su youtube. Questa esposizione, promossa e curata da Cristoforo Moretti, propone per la prima volta una selezione di appunti grafici non strappati, considerati segni “soddisfacenti” per Sergio Toppi ma semplicemente perfetti per tutti gli altri. Nella piccola collezione di fogli sciolti, a volte semplici ritagli, quasi sempre pagine riciclate, si intravedono quelli che diventeranno i capolavori in bianco e nero, i famosi “neri senza fondo” e “i bianchi abbacinanti” da cui potrebbe emergere qualunque cosa, o quelle tavole ricche di colore che faranno sentire grati coloro che si concederanno il giusto tempo per osservarle in tutti i sorprendenti dettagli. Come dice Cristoforo Moretti che lo ha conosciuto: «Era un creatore di mondi, “il Toppi”. Un uomo cortese e gentile, semplice e al contempo grande, uno che quando non era soddisfatto strappava». Infatti lui stesso dichiarava: “Penso che sia necessario essere costantemente e sufficientemente duri con se stessi, qualunque sia il prezzo. Quando non si è soddisfatti di un risultato è giusto far prevalere la propria dignità e strappare tutto”. E visto che non li ha strappati, possiamo dire che i disegni in mostra li abbia scelti lui stesso. Nella serata dell’inaugurazione, il giornalista Luca Crovi intervisterà Aldo Di Gennaro, uno dei protagonisti del fumetto italiano e per molti anni collega di Toppi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here