Sesto, M5S: “Tutta la debolezza del PD”

0
479

SESTO SAN GIOVANNI – “Durante il Consiglio Comunale del 20 ottobre il PD sestese ha mostrato alla cittadinanza l’ennesimo segnale contraddittorio durante una discussione sulla riforma del lavoro, confermando l’attuale debolezza politica del partito. Inzia così il comunicato stampa del Movimento 5 Stelle di Sesto che, come fatto anche dal capogruppo di Fratelli d’Italia, Antonio Lamiranda, torna sul consiglio comunale dei giorni scorsi e, in particolare, sull’atteggiamento tenuto dalla maggioranza di centrosinistra sulla manifestazione d’intenti presentata da Sel per “salvare” l’articolo 18 dello statuto dei lavoratori….

Sul tema del lavoro il PD sestese ha deciso di non decidere rimanendo paralizzato tra le lotte intestine interne tra Renziani, che esprimono posizioni storicamente berlusconiane, e non Renziani, tradizionalmente avversi le politiche oggi proposte dal partito.

Questo ci permette di fare un paio di considerazioni: una squisitamente tecnica e l’altra politica. Tecnicamente il PD, avendo la maggioranza, è “padrone” delle votazioni in aula e può condizionarle, e quanto accaduto ha trovato impreparati gli stessi piddini perchè nel momento finale, quando hanno scoperto che il documento presentato era stato approvato, le loro facce stupite esprimevano perfettamente la situazione in cui versa il Partito: un Partito che non si ritrova più con sè stesso.

Politicamente invece il sindaco, Monica Chittò, che fa parte della direzione nazionale del PD, dovrà ora avvisare Renzi che il Consiglio Comunale di Sesto San Giovanni, a maggioranza PD, la pensa in modo diverso dalla linea che Renzi sta cercando di far digerire alla propria base. Ma come lo giustificherà dato che il suo partito locale, nonostante la maggioranza, non è riuscito a prendere una decisione forte e univoca? Sesto San Giovanni, si impegna a non eliminare i diritti faticosamente conquistati dai lavoratori, con o senza le problematiche politiche del PD.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here