Sesto, l’inceneritore è stato demolito. Inizia una nuova era

0
90

Mercoledì 22 settembre poco dopo le 23.30, il vecchio camino inceneritore alto 70 metri è stato demolito. Un evento in diretta facebook al quale ha partecipato parte della giunta sestese oltre agli organizzatori del Gruppo Cap che costruirà proprio al suo posto la nuova Biopiattaforma Green. «È stato davvero emozionante condividere questo momento storico insieme ai tanti cittadini arrivati in via Manin. Inizia una nuova era», ha commentato il sindaco Roberto Di Stefano.
Al posto della struttura demolita ieri sorgerà una biopiattaforma green dedicata all’economia circolare: trasformerà 65.000 tonnellate di fanghi di depurazione delle acque in energia termica per il teleriscaldamento e fosforo da impiegare come fertilizzante; 30.000 tonnellate di rifiuti umidi per produrre biometano azzerando le emissioni di anidride carbonica.  Per l’autunno del 2022 è prevista la messa in funzione della prima linea per la trasformazione dei rifiuti umidi, mentre per la primavera del 2023 entrerà in funzione tutto l’impianto.
«Ringrazio ancora Gruppo Cap, ZeroC, i Comuni soci del Consorzio, gli esperti, le associazioni e i cittadini che abbiamo coinvolto, e continueranno a esserlo, nel percorso partecipativo. Siamo prontissimi ad affrontare le prossime sfide: per una Sesto San Giovanni che faccia della sostenibilità ambientale, dell’innovazione e del riciclo delle risorse i propri cardini fondamentali», ha concluso il primo cittadino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here