Sesto, per le elezioni il decanato scende in pista

0
697

“Non tutti sono chiamati a lavorare in maniera diretta nella politica, ma in seno alla società fiorisce una innumerevole varietà di associazioni che intervengono a favore del bene comune, difendono l’ambiente naturale e urbano… Intorno a loro si sviluppano e si recuperano legami e sorge un nuovo tessuto urbano locale…. Questo vuol dire anche coltivare una identità comune, una storia che si conserva e si trasmette. In tal modo ci si prende cura del mondo e della qualità della vita dei più poveri, con un senso di solidarietà che è allo stesso tempo consapevolezza di abitare una casa comune”. Queste sono le parole di papa Francesco ai politici che l’ufficio del Decanato di Sesto San Giovanni dfa proprie decidendo di inviare una lettera a tutti i candidati sindaco della città. «Come cattolici siamo latori di una ricchezza inestimabile costituita dall’Insegnamento Sociale della Chiesa che, per le sue caratteristiche, può essere per tutti un riferimento importante. Ed è partendo da questo Insegnamento che riteniamo di avere qualcosa da dire per il bene comune, per il quale abbiamo il dovere e un po’ la presunzione di coltivare una autentica passione – scrivono dal decanato – Con queste note non vogliamo entrare negli aspetti tecnici, ma offrire orizzonti che riguardano il bene della città e di quanti la abitano, auspicando anzitutto che la competizione elettorale avvenga in modo rispettoso delle persone e sia fatta di proposte realizzabili e sostenibili. A questo proposito chiediamo a chi amministrerà la Città e, contestualmente, offriamo il nostro impegno a realizzare il possibile per il bene comune, citando a titolo esemplificativo alcuni ambiti su cui riteniamo necessario un confronto e una progettazione condivisa».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here