Sesto, la vergogna del sottovaso Roma-Marelli

0
197

SESTO SAN GIOVANNI  – Era già tutto pronto o quasi per l’inaugurazione. Poi, i soliti imbecilli che non hanno di meglio da fare hanno pensato bene di metterci lo zampino imbrattando parte del lavoro eseguito dai giovani ragazzi e ragazze del laboratorio “Scenografi urbani” nel sottopasso Roma-Marelli.

Non è la prima volta che la città subisce l’idiozia di questi personaggi. E d’altronde basta fare due passi, in periferia come in pieno centro, per notare scarabocchi di vernice spray o scritte sulle saracinesche dei negozi o sui muri delle case… Vi ricordate cosa successe alla storica, centenaria locomotiva Breda appena restaurata e messa in bella mostra al Carroponte qualche anno fa? La stessa, identica cosa. Solo che in quel caso l’inaugurazione era già passata da qualche mese…

L’Amministrazione comunale si è subito attivata per aiutare i ragazzi e le ragazze a porre tempestivamente rimedio agli imbrattamenti e invita tutti i cittadini sestesi che hanno a cuore la loro città a non lasciare spazio ai pochi che, non rispettando le minime regole di convivenza e inconsapevoli di cosa significhi far parte di una comunità, non perdono occasione per dimostrare la loro pochezza con atti così meschini. E nonostante l’atto vandalico,  venerdì e sabato si terrà regolarmente la festa per la presentazione del progetto al pubblico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here