Sesto, fermata Rondò imbrattata da vandali

0
246

SESTO SAN GIOVANNI – Non è una ragazzata ma un atto vandalico in piena regola. Una malefatta organizzata in piena regola. Nelle scorse ore, un centinaio di ragazzi per la gran parte incappucciati, giunti con la metropolitana, al grido di “Nun te pago” hanno imbrattato con scritte e con manifesti i muri del mezzanino della fermata di Sesto Rondò e la cabina del controllore; hanno poi preso di mira e messo fuori uso tutti i tornelli e le biglietterie automatiche mettendo del silicone liquido nelle fessure utilizzate per l’inserimento dei biglietti e dei soldi.

Sul posto è intervenuta la Polizia di Stato che ha comunicato che la stessa operazione è avvenuta anche in altre stazioni della metropolitana di Milano; le telecamere di sorveglianza hanno comunque ripreso tutto e si spera che possa servire a riconoscere gli autori di questa malefatta.

“E’ un’azione che non ha bisogno di commenti perché qualunque persona di buon senso non può che condannare azioni di questo genere. Sorprende poi che un movimento “Nun te pago” compia atti di vandalismo gratuito che porteranno inevitabilmente ad un maggiore costo del servizio che ricadrà poi su tutta la comunità. Se le telecamere permetteranno il riconoscimento degli autori di tutto ciò la punizione più intelligente li dovrebbe vedere con scope, detersivi e “olio di gomito” a ripulire tutto quanto a loro spese, così il Sindaco Monica Chittò.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here