Sesto, il controllo del vicinato spiegato ai cittadini

0
699

Giovedì 19 ottobre alle ore 21 si terrà presso la Sala Talamucci nella Villa Visconti D’Aragona in Via Dante 6 a Sesto San Giovanni il primo incontro di presentazione del progetto “Controllo del Vicinato”. Il progetto deliberato dalla giunta comunale è uno strumento per la prevenzione  della sicurezza urbana e diminuzione della percezione di insicurezza, con un maggior presidio del territorio e con la creazione di forme di socialità, improntate alla collaborazione e al mutuo supporto. “E’ il primo degli incontri su questo importantissimo progetto – commenta il Vicesindaco Gianpaolo Caponi – che è sempre stata una priorità per la Coalizione Civica e che l’amministrazione comunale ha voluto immediatamente attivare. Attraverso questo piano ci sarà un monitoraggio dei quartieri da parte dei residenti con comunicazioni inoltrate alle Forze dell’Ordine per una qualificata segnalazione di eventuali eventi criminosi o rischi per la sicurezza. La collaborazione tra vicini è fondamentale perchè rappresenta un deterrente credibile per chi volesse compiere reati. L’attività dei gruppi sarà segnalata da cartelli e sarà accompagnata da un’analisi preventiva dei problemi e luoghi vulnerabili dei vari quartieri. Invito tutta la cittadinanza a partecipare a questa iniziativa per conoscerne i contenuti, gli obiettivi e per incominciare a sviluppare un gruppo nel proprio quartiere” All’evento parteciperanno, oltre a Caponi e al Sindaco Roberto Di Stefano, l’assessore alla sicurezza Claudio D’Amico, il Comandante della Polizia Locale Pietro Curcio, Paolo Rosellini e Ghislaine Ravelli dell’associazione Sesto nel Cuore e creatori e responsabili dei gruppi Whatsapp e del progetto difesa donne e anziani di Sesto e Gianfrancesco Caccia, referente nazionale dell’associazione Controllo del Vicinato. Il secondo incontro si terrà Giovedì 9 Novembre alle ore 21 presso il salone Loris Fantini alla Casa delle Associazioni in Piazza Oldrini 12.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here