Sesto, bufera sui servizi per disabili

0
520

Il servizio di accompagnamento disabili nel periodo di luglio agosto sarebbe stato ridotto. Una notizia che in questi giorni è circolata a Sesto san Giovanni rilanciata anche dall’associazione genitori de La Nostra Famiglia, ma che l’amministrazione ha voluto smentire. Intanto dall’opposizione è polemica. «L’accusa di aver sospeso il servizio non ha alcun fondamento, ma va innanzitutto compresa la natura del servizio, il suo scopo e come si svolge – ha spiegato l’assessore ai servizi sociali Roberta Pizzocchera – L’intervento educativo domiciliare a sostegno della disabilità è un servizio integrativo che il comune di Sesto, a differenza di altri comuni, eroga da molti anni; prima a gestione diretta e poi dal 2012 attraverso un operatore esterno. Il pacchetto di ore si è sempre aggirato attorno alle 2500 ore, con le precedenti amministrazioni esattamente come con l’attuale. Il servizio ha inizio al mese di settembre e procede per ogni utente disabile per tutto l’anno scolastico attraverso un progetto individualizzato, concordato tra la famiglia, l’assistente sociale, la psicologa del comune e l’ente erogatore del servizio. Il progetto ha obiettivi diversi in base alle esigenze del minore. Al mese di maggio, da sempre, si procede al monitoraggio di fine anno in cui con la famiglia si verificano gli obiettivi raggiunti e, se il servizio educativo non è strettamente legato all’attività scolastica, si prosegue nelle settimane di luglio in base agli obiettivi da raggiungere, se invece l’attivazione del servizio è legato alle attività scolastiche, si sospende fino a settembre. Spesso le famiglie scelgono altre attività per i mesi estivi e il servizio si adegua di conseguenza. Anche in questo caso si valutano gli obiettivi dell’utente minore e i bisogni della famiglia, la fine e l’inizio è dettata dai bisogni individuali non da un calendario. Lo svolgimento del servizio nel mese di luglio viene proposto a tutti, le famiglie scelgono individualmente. Se l’educatore non può essere presente per tutto il mese di luglio, si propone la sostituzione e se ne valuta l’opportunità. Quindi nulla di diverso è avvenuto quest’anno!».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here