Sesto e Bresso, superlavoro dei carabinieri

0
450

I Carabinieri della Stazione di Sesto San Giovanni hanno arrestato per furto aggravato un 25enne colombiano, pregiudicato e in Italia senza fissa dimora. L’uomo è stato bloccato dai militari all’interno di un noto centro commerciale del posto ove gli addetti alla vigilanza lo avevano sorpreso mentre  tentava di asportare vari capi di abbigliamento rimuovendo le apposite etichette antitaccheggio. La refurtiva, per un valore di circa 100 euro è stata restituita al legittimo proprietario. Analogo episodio è successo a Bresso, ove i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato per tentato furto aggravato due marocchini, di 25 e 22 anni, entrambi pregiudicati. I due sono stati fermati dai militari all’uscita di un noto supermercato della zona ove gli addetti alla vigilanza li avevano notati mentre occultavano all’interno di uno zaino capi di abbigliamento vari per complessivi 240 euro circa. I tre sono stati messi a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa del rito direttissimo. A Sesto San Giovanni i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del N.O.R.M. hanno arrestato un albanese di 23 anni, pregiudicato e senza fissa dimora, per reingresso clandestino sul territorio nazional. Il giovane è stato controllato a piedi lungo via Casiraghi ed è risultato già espulso dal territorio nazionale con provvedimento del Prefetto di Milano nel marzo 2015. Pertanto è stato associato presso il carcere di Monza. Sempre i militari nel corso dei controlli sul territorio, hanno arrestato un marocchino di 37 anni. L’uomo è stato controllato all’interno di un bar di via Fiorani notoriamente frequentato da persone pregiudicate ed è risultato colpito da un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso nel 2012 dalla procura della repubblica di Monza per reati concernenti gli stupefacenti commessi a Sesto San Giovanni nel 2010. Pertanto, dovendo scontare la pena residua di anni 2 e mesi 9 di reclusione è stato associato presso la casa circondariale di Monza.

 

A Sesto San Giovanni i militari della locale Stazione hanno denunciato per ricettazione un 22enne albanese. Il giovane è stato controllato in piazza IV Novembre mentre passeggiava a bordo di una mountainbike di colore arancione fosforescente che non è passata inosservata agli occhi di un 44enne del posto che pochi giorni prima aveva subito il furto di una bicicletta identica. Così l’uomo si è rivolto ai Carabinieri che hanno intercettato il giovane ed eseguito un controllo sul numero seriale del telaio attraverso il quale hanno potuto appurare che la bicicletta era effettivamente la stessa. Pertanto, la bici è stata restituita al legittimo proprietario mentre il giovane albanese, dovrà rispondere di ricettazione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here