Sesto, Amri sepolto a spese del Comune? Il centrodestra non ci sta

0
302
“Un’interrogazione urgente per chiedere al sindaco di Sesto San Giovanni di sgomberare il campo da ogni dubbio e di dichiarare in maniera chiara e inequivocabile che l’Amministrazione comunale non sborserà un euro per le spese riguardanti la sepoltura del terrorista Amri”. Michele Russo, coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia a Sesto San Giovanni, annuncia così la presentazione di un’interrogazione indirizzata al sindaco Monica Chittò da parte di Antonio Lamiranda, consigliere comunale del partito di Giorgia Meloni. “Le notizie secondo cui i contribuenti sestesi rischierebbero, secondo la normativa vigente, di dover pagare i costi dell’obitorio, della bara e della sepoltura – aggiunge Michele Russo – sono al limite della follia. Bene ha fatto l’assessore regionale Viviana Beccalossi a sollevare il problema chiedendo che il killer di Berlino venga riconsegnato alla Tunisia, suo Paese d’origine”. “Vorremmo – conclude il rappresentante di Fratelli d’Italia – che anche il sindaco Chittò, fin da ora e con la stessa determinazione, comunicasse ai sestesi che quel mostro non avrà più nulla a che vedere con Sesto e con l’Italia intera”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here