Sesto, all’Olimpia il top del nuoto paraolimpico

0
697
piscine di Sesto San Giovanni

In occasione della giornata Sport Senza Barriere dell’8 aprile il centro natatorio Olimpia
ospiterà il nuoto paraolimpico di eccellenza. Saranno presenti presso la piscina di via Marzabotto i nuotatori plurimedagliati delle Paralimpiadi di Rio per una sessione di allenamento.
Federico Morlacchi: che vanta nel suo palmares 3 bronzi a Londra 2012 nei 100 farfalla,
400 stile, 200 misti.a Rio ha conquistato un argento nei 100 farfalla, argento nei 400 stile e 100 rana e l’oro nei 200 misti. Ci sarà Arjola Trimi: argento nei 50 stile libero, Arianna Talamona
Lo scopo è quello di dare la dimensione di tutto quello che l’attività in piscina è in grado di
offrire a questa utenza: arricchire i percorsi riabilitativi ed educativi attraverso i benefici fisiologici, sociali, relazionali e affettivi che l’elemento acqua e l’attività sportiva possono dare, fino ai percorsi agonistici. Il tutto senza trascurare l’aspetto ludico e ricreativo tramite il gioco per fondamentali
momenti divertimento. La piscina Olimpia vanta un profondo legame col territorio e con il tessuto
cittadino tramite la fattiva collaborazione con enti ed associazioni Sestesi dedicatealla disabilità. Alla Olimpia è stato avviato un corso di nuoto specificatamente dedicato alle persone con difficoltà motorie, intellettive e sensoriali. Tutto questograzie alla preparazione ed iniziativa della responsabile del progetto Alice Fedeli tecnico FINP e della coordinatrice di vasca Raffaela Diciaula che ha contribuito ad avviare rapporti di collaborazione con Icaro 2000, sportello del comune di Sesto San Giovanni dedicato proprio allo sport disabile.
Le attività prenderanno il via con l’entrata in acqua degli atleti olimpici presenti, dalle
ore 9:30 fino alle 11:00 quando poi si tratterranno in un simbolico passaggio di consegne con
gli utenti con difficoltà motorie e intellettive dei centri diurni sestesi e frequentatori della piscina.
Al fine allenamento, tra le 11:00 e 11:15 ca. i campioni di Rio si fermeranno per scattare delle foto con il successivo gruppo di disabili che entrerà in acqua dalle 11:15 alle 12:00 per affrontare invece dei momenti espressività motoria attraverso i percorsi educativi della scuola nuoto, dell’acquaticità e del gioco in acqua.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here