Seregno, i “colori che odio” in mostra

0
383

SEREGNO –  «Colors I hate», i «colori che odio». È questo il titolo delle nuove opere di Gianni Corrado, talento della pittura con aerografo, che saranno esposte in una mostra temporanea giovedì 12 giugnodalle 19.30 alle 22.30, presso lo Spazio «Artex» di piazza Donatori del Sangue (ingresso da via Odescalchi).

In mostra quattro nuove opere della serie «Colors I hate» e una selezione di «Rosso+Nero», quadri esposti a novembre in Galleria «Ezio Mariani» in una mostra di grande successo. Tutte opere realizzate con la tecnica dell’aerografo, piccola penna o pistola che collegata ad un piccola fonte d’aria in pressione, che permette di eseguire tracce di colore molto nebulizzato e preciso.

rossoenero

In occasione della mostra Gianni Corrado ha creato nove diverse «pins», piccole opere d’arte in grado di stare, e avere senso, in uno spazio di meno di 4 centimetri. Le spille saranno date in omaggio ai visitatori.

Gianni Corrado, nato a Desio nel 1971, vive e lavora a Seregno. Laureato in Architettura al Politecnico di Milano, nel 1983 ha vinto il suo primo premio al Concorso Banca Popolare di Bergamo d’espressione figurativa e nel 1989 partecipa alla prima mostra collettiva «Pittura a Seregno». Dopo la partecipazione alla collettiva «Biennale del disarmo», organizzata da Artecultura, nel 2006, la sua prima personale è nel 2007: «Donne in nero» allo studio «Overview Architektur» di Meda.

La mostra è il secondo appuntamento con «L’aperitivo degli Artisti», iniziativa promossa dalla Spazio «Artex» di Andrea Cajani, con il patrocinio del Comune di Seregno, in occasione dei giovedì di apertura serale dei negozi. L’happy hour è a cura del «MoMa Café», mentre a Simone Petracca è affidata l’improvvisazione jazz dal vivo.

Questi i prossimi appuntamenti: Chiara Gerosa, scultura, e Marco Croci, pittura (19 giugno), Marco Minotti, pittura, e Giorgio Galimberti, fotografia (26 giugno), Concorso fotografico «One» (3 luglio), Omar Canzi, pittura (10 luglio), Sharebot, stampanti 3D (17 luglio) e «Fashion’s eleven 11, moda e design (24 luglio).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here