Scuole di Sesto, nuovi investimenti per la manutenzione

0
636

 

 

Ben cinque milioni di euro stanziati per la manitenzione delle scuole cittadine. Lo ha stabilito la Giunta dopo che l’opposizione, sostenuta in particolare da Roberto Di Stefano vicepresidente del consiglio comunale, si era battuta per cercare di fare luce sulla situazione disastrose degli edifici scolastici cittadini. Una vera e propria emergenza, secondo Di Stefano, scoppiata con il crollo del soffitto alla scuola Vittorino da Feltre, che a gennaio aveva creato tanto spavento per le famiglie e un bilancio di sette piccoli scolari feriti. Un incidente che l’amministrazione attribuì ad u evento fortuito, come lo shock termico, ma che, invece sebra sia dipeso dalla scarsa manutenzione a fronte di solo 975 mila euro stanziati per quella precedentemente. Dopo il crollo Di Stefano aveva presentato una richiesta di accesso agli atti «per richiedere copia delle autorizzazioni sulle condizioni di sicurezza di tutte le scuole in città – ha spiegato – in particolare veniva richiesta copia delle attività di sfondellamento dei solai relative alle scuole, ovvero la verifica della fragilità di soffitti e pareti per accertare il rispetto delle autorizzazioni sull’agibilità dei locali. Un’attività che l’amministrazione avrebbe dovuto eseguire annualmente … Dopo 150 giorni dalla richiesta d’accesso agli atti gli uffici tecnici ancora non sono stati in grado di fornire la documentazione». Niente documenti, è vero, ma arriva la notizia dello stanziamento dei cinque milioni di euro per la sicurezza delle scuole che Di Stefano leggerebbe come un’ammissione di colpa dell’amministrazione. «Tutta l’opposizione ha votato a favore per responsabilità nei confronti dei bimbi che devono andare a scuola in luoghi sicuri ma condanniamo l’atteggiamento di questa sinistra che per anni ha sottovalutato il problema senza programmare interventi mirati con coperture finanziarie idonee», ha concluso il consigliere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here