Aveva una roncola in auto, arrestato uno stalker lissonese

0
297

Se ne andava in giro in auto con una roncola nel cruscotto. Un fatto a dir poco grave soprattutto se il proprietario della vettura è uno stalker incallito. L’uomo, un pregiudicato cinquantunenne lissonese, è stato fermato venerdì sera alle 22:30 dai carabinieri di Lissone, su segnalazione della ex-compagna, visto che in violazione del divieto di avvicinamento, disposto dalla Procura di Monza nel novembre 2015, si era recato nuovamente presso l’abitazione della donna. Alla vista dei militari, l’uomo ha tentato di allontanarsi a bordo della propria vettura, venendo prontamente bloccato. Nel corso della successiva perquisizione, i Carabinieri hanno rinvenuto una roncola a serramanico, occultata nel cruscotto. Gli operanti hanno quindi proceduto all’arresto del malfattore, già condannato per fatti analoghi, contestandogli nuovamente il reato di atti persecutori, nonché il possesso dell’arma bianca. L’episodio arriva dopo un primo arresto in flagranza, risalente all’inizio dell’anno, quando l’aguzzino venne bloccato dai militari dell’Arma sempre nei pressi dell’abitazione della vittima, armato di coltello. In quell’occasione la donna aveva riferito di come lo stalker, mai rassegnatosi ad una nuova relazione della 40enne, l’avesse continuamente molestata con telefonate, messaggi sui social network, nonché anche con più tradizionali lettere imbucate nella sua cassetta postale, fino a mettere in opera veri e propri appostamenti sotto casa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here