Rogo di Villa Zorn, un fumogeno della festa la causa

0
721

Sarebbe stato un fumogeno acceso durante la festa della Befana organizzata dal circolo cooperativo Anpi in Villa Zorn, al momento in cui il fantoccio della vecchietta è stato calato giù dal camino, la causa del rogo che ieri 6 gennaio ha distrutto parte del tetto e del primo piano dell’edificio in centro città. Fortunatamente non ci sono stati feriti e i Vigili del fuoco sono intervenuti subito circoscrivendo le fiamme. L’amministrazione comunale di Sesto ha fatto sapere che «da una prima ricostruzione, sembrerebbe che a provocare il fuoco sia stato un fumogeno posizionato sulla torretta della Villa. In attesa di conoscere l’esatta ricostruzione dell’accaduto e l’entità dei danni, l’amministrazione si impegna fin da subito ad adottare tutte le misure necessarie per salvaguardare e ripristinare lo storico edificio, ivi compresa la richiesta di risarcimento rivolta ai responsabili dell’accaduto». Intanto sul web sono scoppiate le polemiche da parte dell’opposizione e in particolare del candidato del centrodestra Roberto Di Stefano che su Facebook ha scritto: «Avrebbe dovuto essere una bella festa per i bambini invece si è trasformata in un disastro, ciò ancora una volta dimostra che l’amministrazione non sa nemmeno far rispettare le ordinanze anti botti che ha emesso»

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here