Ricettatore ucraino in manette a Brugherio

0
279
allarme bomba, Parco Nord,Carabinieri
Falso allarme bomba al Parco Nord, tutto rientrato dopo l'evacuazione

Si è conclusa  sabato 22 aprile una vicenda iniziata dell’inizio del 2015, quando il segnale GPS localizzò all’interno dei box condominiali di uno stabile di via Riccione a Milano una moto rubata a Settimo Milanese (MI). Nella circostanza, i Carabinieri della Stazione Musocco scoprirono un giro di furti di motocicli, cannibalizzati per ricettare parti meccaniche e pezzi di ricambio, recuperando e restituendo ai legittimi proprietari 6 moto, numerose targhe e documentazione di bordo rubata. Il basista, un cittadino ucraino dell’82, già noto alla Giustizia, che aveva preso in affitto 3 garage, dotandoli di tutta l’attrezzatura meccanica per smontare i motocicli, risultò subito irreperibile. Le indagini condotte dagli investigatori ne documentarono il rientro in patria, dove le sue tracce si persero nei disordini legati alla crisi con la Russia, fino a quando, nell’ambito di un controllo, i Carabinieri della Stazione di Brugherio (MB) lo hanno rintracciato e portato in carcere a Monza, dando esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare per il reato di ricettazione, emessa dal Tribunale di Milano nel febbraio 2015.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here