Rhodense – Il Commissariato di Polizia si sposterà a Mazzo di Rho prima di Expo

0
385

Lunedì 13 gennaio 2014 è stato sottoscritto in Prefettura a Milano il “Piano d’azione: Expo Milano 2015 mafia free”, accordo siglato dal ministro degli Interni Angelino Alfano, il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, il presidente della Provincia Guido Podestà, il prefetto di Milano Francesco Paolo Tronca e il commissario unico della società Expo 2015 Giuseppe Sala.

Tra le varie forme di intervento per la lotta alla criminalità organizzata il protocollo prevede l’impegno di Regione Lombardia, EXPO 2015 S.p.a. ed il Ministero dell’Interno di realizzare a Rho il nuovo Commissariato di Polizia in tempo utile per l’inizio di EXPO. E’ stato quindi confermato quanto richiesto dal Comune di Rho e già condiviso sui vari tavoli istituzionali. Il nuovo Commissariato di Polizia Rho-Pero si sposterà a Mazzo di Rho nella sede dell’ex Liceo Classico Rebora, rimasta libera a seguito del suo accorpamento all’Istituto Cannizzaro voluto dalla Provincia di Milano.

Il Sindaco Pietro Romano dichiara: “Il Protocollo conferma la massima attenzione ed il massimo impegno di tutte le istituzioni nella lotta alla criminalità organizzata per impedire ogni forma di infiltrazione malavitosa in EXPO 2015. Quanto al nuovo Commissariato di Polizia a Mazzo di Rho non posso che esprimere la mia soddisfazione. E’ stata accolta una mia richiesta fatta nel marzo del 2013 in accordo con la Questura di Milano. Dopo il trasferimento del Liceo Rebora la mia Giunta, dovendo trovare una nuova funzione per quell’immobile, aveva deliberato di destinarlo a sede del Commissariato. Da tale momento c’è stato un intenso lavoro di relazioni istituzionali, sia a livello regionale che a livello ministeriale, per reperire le risorse necessarie per l’adeguamento funzionale della struttura. Ora finalmente tutti i nodi sono stati risolti. Il Comune di Rho mette a disposizione la struttura, mentre le risorse necessarie per la ristrutturazione saranno in capo ad EXPO ed al Ministero. Ciò è stato possibile grazie all’evento EXPO ed alla necessità di intensificare comunque la sicurezza del nostro territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here