Quasi mezzo quintale di droga in un box di Vimercate

0
78

Quasi mezzo quintale di hashish in un garage di Vimercate. L’hanno scoperta e sequestrata gli uomini della Squadra Mobile di Milano che hanno arrestato due italiani per detenzione ai fini di spaccio. L’operazione il 22 settembre nel pomeriggio quando gli agenti della sezione antidroga della Squadra Mobile della Questura di Milano, hanno scoperto che in un box di uno stabile del comune brianzolo ci sarebbe stato il passaggio  di una consistente quantità di sostanza stupefacente. A quel punto hanno fatto un appostamento e hanno notato un minivan, intestato ad una società di Leasing, che ha fatto ingresso all’interno del cancello carraio dello stabile segnalato. A bordo vi erano due soggetti sospetti che, nell’accedere allo stabile, si guardavano continuamente intorno con il fare di chi vuole accertarsi di non essere seguito. I primi rapidi accertamenti sul veicolo hanno consentito ai poliziotti di appurare che, malgrado fosse di una società di leasing, qualche mese prima, a bordo dello stesso, erano stati controllati due soggetti con numerosi precedenti penali anche per stupefacenti. I poliziotti,  appena il veicolo è uscito dal passo carraio, dopo circa una trentina di minuti, hanno deciso di controllare i due uomini. Intimato l’alt, il conducente non ha manifestato alcuna forma di opposizione, mentre il trasportato si è dato ad una precipitosa fuga e, ritornato all’interno dello stabile, si è introdotto in un’abitazione che, in quel momento, aveva la porta aperta. Dopo pochi secondi dalla stessa abitazione è uscita una donna spaventata: in quel frangente il fuggitivo ha chiuso la porta e si è barricato al suo interno. Il tentativo disperato di sottrarsi alla polizia non ha sortito l’effetto sperato, perché i poliziotti sono riusciti ad entrare nell’abitazione e a bloccarlo. I motivi della fuga si sono palesati appena è iniziato il controllo del veicolo: i poliziotti, infatti, tra i sedili hanno trovato una busta con 10 kg di hashish. Attraverso il mazzo di chiavi in possesso di uno dei due, gli agenti della Squadra Mobile hanno individuato un box nello stabile al cui interno sono state rinvenute numerose confezioni di ampie dimensioni contenenti complessivamente altri 440 kg di hashish. Sempre all’interno del box sono state rinvenute numerosissime confezioni analoghe a quelle contenenti lo stupefacente ma già aperte e prive di contenuto, a riprova dell’elevato volume di “affari” dei due trafficanti. I due arrestati sono stati associati al carcere di Monza a disposizione dell’A.G. competente di Monza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here