Provincia di Monza, controlli e novità nei servizi

0
634

Con l’approvazione del nuovo decreto in tema di contenimento del contagio da Coronavirus, la Provincia MB ha riorganizzato l’attività i servizi per continuare ad essere vicina ai Comuni e ai cittadini garantendo le condizioni di sicurezza anche ai dipendenti. Dal 2 marzo sono attive modalità di lavoro agile per 60 dipendenti che, a turno per garantire un presidio in via Grigna  in ogni settore, dalle proprie abitazioni continuano a garantire l’efficienza della macchina amministrativa. Comunque non è stata interrotta l’attività degli sportelli in Via Grigna, 13 che ricevono il pubblico negli orari usuali con l’adozione di misure di sicurezza; non si sono interrotti i servizi erogati dalla CUC MB che continua ad erogare tutte le sedute di gara programmate nei giorni della emergenza a porte chiuse al fine di rendere noti i punteggi attribuiti all’offerta tecnica e aprire le offerte economiche, avvalendosi della Piattaforma Telematica SINTEL, la quale assicura l’intangibilità del contenuto delle offerte, posto che ogni operazione compiuta risulta essere ritualmente tracciata dal sistema elettronico senza possibilità di alterazioni (Cfr Consiglio di Stato, sez. V, 27/01/2016, n. 275). Il principio di pubblicità delle sedute è rapportato alle peculiarità e specificità della gestione telematica della Gara, che garantisce non solo la tracciabilità di tutte le fasi ma proprio l’inviolabilità delle buste elettroniche contenenti le offerte e l’incorruttibilità di ciascun documento presentato. Su ordinanza del Questore, il Corpo di polizia provinciale sta offrendo un supporto alle attività di controllo sulla regolarità degli spostamenti: in particolare è presidiato l’ingresso della Milano – Meda, presso il Comune di Meda, tratto ascendente di accesso, con un posto di controllo fisso  per fermare  e controllare a campione gli automobilisti in transito: chi  sarà fermato riceverà ulteriore controllo per verificare la veridicità della dichiarazione. Si rischiano denunce e sanzioni per eventuali dichiarazioni non veritiere come previsto dal decreto. I volontari di protezione civile restano al servizio di Regione Lombardia per garantire supporto al centralino dedicato all’emergenza coronavirus e per il trasporto di materiale sanitario nei diversi presisi ospedalieri. I volontari hanno provveduto a dotare l’Ospedale San Gerardo di Monza di una tenda pneumatica per il pre -triage. Da mercoledì 11 marzo 2020 entreranno in vigore nuove misure nella gestione dei Servizi di rete per il lavoro e degli Sportelli Lavoro Comunali che mirano a limitare le situazioni di affollamento in un unico luogo e limitare gli spostamenti. Saranno pertanto adottate modalità “a distanza” (skype, telefono, mail) al posto degli appuntamenti in loco  e per erogare servizio info/orientativo e inserimento CV nella banca dati.  Per maggiori informazioni è stato attivato il numero verde: 800 766 676. Restano sospesi i seminari alla cittadinanza e le sessioni di aggiornamento del personale degli Enti locali previsti dalle Convenzioni “servizi di rete al lavoro”. “Ognuno di noi sta facendo la sua parte per non fermare le attività e  continuare a dare supporto ai cittadini ed ai Comuni in questa grave situazione di emergenza che per tutti noi non ha precedenti. Credo però che proprio questa emergenza sanitaria ci stia costringendo a fare i conti con quelle che sono le priorità di ognuno nel rispetto delle proprie responsabilità verso la comunità. – commenta il Presidente Luca Santambrogio. – Con la Prefettura e tutte le istituzioni della Brianza abbiamo costituito una task force per affrontare la situazione insieme, mettendo davanti ad ogni scelta la salute dei cittadini che però in questa battaglia sono chiamati ad avere responsabilità per agire verso il bene di tutti e cercare di contenere il più possibile il contagio. Facciamo il nostro dovere e rispettiamo le regole!”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here