Pedemontana, la tratta sulla Milano-Meda aprirà in autunno

0
303

Scongiurato il pericolo Pedemontana in Brianza. La notizia è arrivata durante l’incontro avvenuto ieri presso la sede di Regione Lombardia, con i Sindaci della Brianza interessati dalla tratta B2 della nuova autostrada Pedemontana (Barlassina, Bovisio Masciago, Cesano, Lentate sul Seveso, Meda e Seveso) con l’Assessore regionale alle Infrastrutture Alessandro Sorte, i tecnici provinciali e i referenti di Pedemontana e CAL. In pratica la Regione ha annunciato ai Sindaci che la tratta B1 fino a Lomazzo non vedrà la luce nel prossimo mese di luglio – come previsto – ma l’apertura al traffico avverrà nell’autunno 2015. Resta “sospeso” dunque, almeno per i mesi di EXPO 2015 il rischio di congestione totale della Milano-Meda paventato dai Sindaci, ai quali è stato comunicato, inoltre, il rinvio del closing finanziario dell’opera, slittato a giugno del 2016.

«E’ evidente che questi segnali non fanno che confermare le incognite che ancora pesano sulla sostenibilità dell’opera – commenta il Presidente della provincia di Monza e Brianza Gigi Ponti al termine dell’incontro a Milano – e che suggeriscono una revisione complessiva del progetto, non più rinviabile oggi».

Considerato il nuovo scenario Provincia e Comuni MB hanno ribadito la necessità di definire al più presto le risorse per completare i progetti e realizzare le opere complementari previste.

Pedemontana è un’infrastruttura che collegherà il territorio della Brianza da Est a Ovest, che sulla carta dovrebbe attraversare 27 dei 55 Comuni MB e che avrebbe dovuto portare più di 25 Km di nuove strade, grazie alle opere di viabilità connessa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here