Picchiato dai compagni perché li rimprovera per la Dad

0
170

Hanno rapinato e aggredito un coetaneo che li aveva richiamato all’ordine durante la Dad. Lo scorso 29 gennaio i carabinieri della Tenenza di Paderno Dugnano, su delega della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Milano, hanno concluso gli interrogatori degli 8 minorenni indagati per rapina aggravata, violenza privata e lesioni personali, all’esito dei quali tutti hanno ammesso le proprie responsabilità. Tutto inizia l’8 dicembre 2020, quando un nutrito gruppo di giovani, tutti minorenni, partiti dai quartieri Affori e Comasina di Milano, raggiungevano in treno la stazione ferroviaria di Paderno Dugnano, per una spedizione punitiva ai danni di un loro coetaneo, responsabile di aver rimproverato uno degli aggressori che, durante una lezione tenuta in modalità “DAD”, infastidiva con il proprio comportamento i compagni di classe impegnati a seguire la lezione. Gli aggressori, una volta individuato il minore da punire, si lo hanno aggredito con calci e pugni. Hanno poi picchiato anche altri due minorenni, che intervenivano in difesa dell’aggredito, i quali, soccorsi e accompagnati al locale pronto soccorso, erano poi dimessi con prognosi di 10 e 20 giorni. Uno di questi ultimi, nella circostanza, veniva, tra l’altro, rapinato della propria bicicletta. I Carabinieri di Paderno Dugnano, d’intesa con la Procura provvedevano ad acquisire le registrazioni dei sistemi di video sorveglianza dell’intera area della stazione ferroviaria di Paderno Dugnano e, una volta individuato l’organizzatore della spedizione punitiva, lo hanno denunciato in stato di libertà per rapina aggravata, violenza privata e lesioni personali in concorso. Il P.M. inquirente, vagliati i gravi indizi a suo carico, aveva ottenuto dal G.I.P. del Tribunale per i minorenni l’ordinanza restrittiva della misura cautelare della permanenza in casa, provvedimento eseguito dai Carabinieri in data 31 dicembre 2020. L’ulteriore attività investigativa sviluppata dai Carabinieri su direttive del P.M. della Procura dei minori, consentiva, in breve tempo, di individuare e denunciarealtri 8 minorenni, tutti responsabili, in concorso tra di loro, dei gravi fatti di violenza attuati nel pomeriggio dell’8 dicembre 2020, ai danni dei 3 studenti padernesi.

 

Da 0 a 45 secondi.mp4

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here