Orti urbani, novità a Sesto

0
249

SESTO SAN GIOVANNI –  Nei giorni scorsi la giunta di Sesto San Giovanni ha approvato la bozza del nuovo regolamento per gli orti urbani da sottoporre alla discussione del Consiglio comunale. Il nuovo regolamento, studiato insieme agli ortisti di Sesto, riconosce che la coltivazione e la cura di un orto urbano hanno anche finalità socio-assistenziali, di promozione sociale o culturale e di educazione ambientale.

Questo riconoscimento consente dunque di assegnare, per finalità socio-assistenziali, alcuni orti urbani a cittadini e associazioni indipendentemente dalla graduatoria, su motivata richiesta del settore Servizi alla persona e promozione sociale del Comune oppure, per finalità di promozione sociale o culturale e di educazione ambientale, con una richiesta dei settori competenti del Comune o di cittadini e associazioni.

Il nuovo regolamento promuove inoltre la partecipazione volontaria dei cittadini a progetti di gestione di aree verdi pubbliche, alla realizzazione di orti urbani o ad attività di educazione ambientale attribuendo un punteggio aggiuntivo nella graduatoria per la concessione di un orto. E’ stato inoltre aggiornato il canone di affitto (1 euro al mq all’anno) e per il consumo di acqua (0,30 euro anno al mq), è stata estesa la durata di concessione fino a 10 anni ed è consentito al coniuge o al convivente, in caso di decesso dell’assegnatario, di subentrare nell’assegnazione.

“Il nuovo regolamento – ha dichiarato l’Assessora all’Ambiente Elena Iannizziè il frutto di un confronto con gli ortisti partito lo scorso gennaio. Con loro è stato costituito un tavolo di lavoro al quale hanno partecipato, oltre a tecnici del Comune, operatori del Centro di Forestazione urbana di Italia Nostra. L’obiettivo, oltre ad adeguare la disciplina e le modalità di gestione alle mutate esigenze degli affittuari, è quello di promuovere l’educazione ambientale e la partecipazione“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here